in

Paestum identificata la donna trovata morta in spiaggia, ecco chi è

Paestum: il corpo senza vita era stato rinvenuto in spiaggia da una scolaresca in gita lo scorso 13 marzo. Dopo quasi tre mesi di indagini la verità sul quel cadavere di donna rimasto a lungo tempo senza un nome. Era riverso in posizione prona a pochi metri dalla riva sulla spiaggia di Capaccio Paestum, in località Torre di Mare, il volto non era visibile. Una scolaresca di Eboli che stava effettuando una visita guidata lo ha avvistato sulla battigia: il cadavere aveva il viso sulla sabbia, indossava leggings e un giubbino scuri. Del caso si era occupata anche la trasmissione Chi l’ha visto?, che aveva diffuso la foto degli orecchini che la donna indossava, al fine di agevolare le indagini e portare quanto prima alla identificazione di quel cadavere.

Ebbene, dopo settimane di accertamenti, la svolta. Quel corpo senza vita secondo le indiscrezioni che trapelano in queste ore apparterrebbe a una donna di 49 anni che risultava scomparsa dai primi di marzo, dopo che i parenti ne avevano denunciato la sparizione. La signora aveva lasciato l’auto a Maiori in divieto di sosta per giorni facendo perdere le proprie tracce; R.L. era originaria di Pagani (Salerno) e sarebbe stata identificata grazie all’arcata dentale mediante una perizia medica-legale.

Ultime Notizie oggi: Canada bomba in un ristorante: 15 feriti, attentatori in fuga

Assiduo e meticoloso in questi mesi il lavoro portato avanti dai carabinieri della Compagnia di Agropoli per dare un nome al corpo rinvenuto senza vita. Per ciò che concerne la causa del decesso, si apprende gli inquirenti, coordinati dalla Procura della Repubblica di Salerno, propenderebbero per la morte non violenta, ovvero la signora non sarebbe stata uccisa. Al riguardo tuttavia non vi è ancora nessuna certezza, per questo si rendono necessari ulteriori accertamenti sul cadavere.

Ultimo Poesia senza veli testo canzone del nuovo singolo (VIDEO)

La Corrida ultima puntata 25 maggio 2018: oggi in onda “Il meglio di…”