in ,

Parma autista bus aggredito da extracomunitari, Gambarini (FI): «Raccapricciante» [VIDEO]

«Le immagini dell’aggressione, avvenuta a Parma, a un autista da parte di un ragazzo extracomunitario sono raccapriccianti». Non usa mezzi termini Francesca Gambarini, esponente emiliana di Forza Italia, per commentare il gravissimo fatto di cronaca avvenuto ieri pomeriggio nella città ducale che ha scatenato la reazione di tutte le forze politiche. Vittima della brutale aggressione, documentata anche da alcuni video che girano in rete, un autista di autobus della TEP, l’azienda dei trasporti locali di Parma.

Parma autista bus aggredito: i fatti

Un autobus diretto a Mezzani, in partenza per la sua destinazione è stato circondato da un gruppo di extracomunitari e poi assaltato. Uno di loro è poi riuscito a salire sul mezzo e c’è stata una colluttazione con l’autista, finito al pronto soccorso con una prognosi di sette giorni. Nel primo video pubblicato qui sotto si vede chiaramente come tutto abbia avuto inizio: la protesta degli extracomunitari che volevano salire a tutti i costi anche senza titolo di viaggio, quindi l’irruzione sul bus ed il pestaggio con calci e pugni. Nel secondo video, invece, si vede l’autista del bus nel tentativo di respingere l’aggressore con un calcio, ma poco dopo ha la peggio e viene pestato dall’uomo salito a bordo. (l’articolo prosegue dopo i due video)

Parma autista bus aggredito, Rainieri (Lega Nord): «Interrogazione in consiglio regionale»

«Esprimo tutta la mia solidarietà all’autista che ha subito questa inaccettabile aggressione e sono disponibile ad incontrare i lavoratori di TEP per affrontare insieme il problema delle purtroppo sempre più frequenti violenze nei loro confronti – ha detto Fabio Rainieri, Consigliere regionale della Lega Nord – Sul punto presenterò anche una interrogazione che voglio far sottoscrivere da tutti i componenti del Gruppo Lega Nord in Assemblea perché la Giunta regionale dell’Emilia-Romagna è praticamente immobile sul problema.»

Parma autista bus aggredito, Gambarini (FI): «Serve giro di vita sulla sicurezza»

«Aggressioni di questo tipo a chi lavora sono sempre più frequenti e davvero ormai non si può più prendere un mezzo pubblico tranquilli perché può capitare qualsiasi cosa –  ha detto Francesca Gambarini, consigliere comunale di Forza Italia a Fidenza – L’autore dell’aggressione deve essere rintracciato, arrestato e processato in fretta e se condannato scontare la pena al suo Paese. È anche ora di un giro di vite sulla sicurezza perché davvero continuando così non si potrà più uscire di casa senza timore».

 

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Mostra del Cinema di Venezia 74

Mostra Cinema di Venezia 2017, la programmazione Mediaset: ecco come seguirla in tv

terremoto oggi tibet

Forte terremoto in Venezuela oggi: gente in strada a Caracas