di Stephanie Barone in ,

Pasqua 2017 decorazioni: come piegare i tovaglioli a forma di coniglio [VIDEO]


 

Vorreste un dettaglio originale per la tavola di Pasqua 2017? Ecco tra le decorazioni più belle, come piegare i tovaglioli a forma di coniglio.

Mancano ormai pochi giorni all’arrivo di Pasqua 2017: avete già organizzato tutto per il menù del pranzo della domenica e per apparecchiare la tavola in modo unico per i vostri ospiti? Se siete ancora alla ricerca di idee originali per le decorazioni di Pasqua 2017, non potete esimervi dal proporre in tavola i tovaglioli piegati a forma di coniglio. Come realizzare questa chicca per il vostro pranzo pasquale? Ecco, passo dopo passo, in poche e semplici mosse come piegare i tovaglioli a forma di coniglio per Pasqua 2017.

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook!

Come piegare i tovaglioli a forma di coniglio per Pasqua 2017? Per iniziare aprire a metà orizzontalmente un tovagliolo piegato in quattro, poi piegare nuovamente la parte inferiore verso l’alto per ottenere una stretta striscia orizzontale. Quindi portare verso il basso i due lembi laterali per creare una punta verso l’alto al centro e portare verso l’alto, al centro, le due punte in basso per ottenere un rombo con i quattro lati uguali. A questo punto piegare nuovamente gli angoli laterali verso il centro per ottenere un’aquilone, poi rovesciarlo.

E’ arrivato il momento più “difficile” per ottenere il vostro tovagliolo a forma di coniglio per Pasqua 2017. Piegare la punta superiore verso il basso al centro, poi incastrare i due lembi esterni uno dentro l’altro come in un cilindro e fissarli temporaneamente con una molletta. Quindi aprire leggermente le “orecchie” e fermare la parte inferiore con un giro di spago facendo un’asola. Tagliate la parte esterna di quest’ultima per ottenere degli originali “baffi”.

Per i passaggi, potete consultare il video tutorial in alto.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook

Parliamo di...