di Maria Concetta Distefano in , ,

Pensioni 2017 news: Ape social donna ed età pensionabile, ecco le proposte del Governo


 

Le proposte d’intervento per la pensione delle donne e per il blocco dell’aumento dell’età pensionabile presentate dal Governo ai sindacati da inserire nel capitolo pensioni, in vista della prossima legge di Bilancio, ha lasciato insoddisfatti le organizzazioni sindacali, che non escludono una mobilitazione generale

Pensioni 2017 news: età pensionabile nell'incontro del 2 novembre, il Governo pronto a un emendamento

Pensioni 2017 news: Ape social donna ed età pensionabile, le proposte del Governo

Si è concluso l’incontro tra Governo e sindacati che aveva come oggetto la rivalutazione delle pensioni, l’aumento dell’età pensionabile agganciata all’aspettativa di vita e la pensione anticipata per le donne lavoratrici. Dalle prime dichiarazioni di alcuni dei protagonisti del confronto vengono fuori alcune novità che, sebbene meritano ulteriori approfondimenti, iniziano a delineare i prossimi passi delle due parti. Carmelo Barbagallo, segretario della Uil ha riferito che con il Governo il prossimo incontro si terrà il 13 settembre e che, prima dell’incardinamento della legge di Bilancio, il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, si è impegnato a confrontarsi nuovamente con i sindacati: “Perchè ad oggi non siamo in grado di conoscere le risorse e compiere una valutazione generale sulle proposte del Governo”. Tutto ciò è stato giudicato positivamente dal leader della Uil, come pure: “La proposta di istituire le commissioni sulla separazione di previdenza e assistenza e sul paniere dei beni per la rivalutazione delle pensioni”. Barbagallo ha invece giudicato “minimale” l’ampliamento dell’Ape social a una platea più ampia delle donne.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: Ape social donna ed età pensionabile, ecco le proposte del Governo

Il Governo ha proposto per le donne che possono usufruire dell’Ape social uno sconto contributivo per accedere prima alla misura, di sei mesi per ogni figlio e fino a una soglia massima di 2 anni. Con questa proposta, messa al vaglio dei sindacati, il Governo prevede un allargamento della platea con un aumento delle domande da parte delle donne dal 29% al 40%. Mentre il lavoro di cura e assistenza familiare non è stato considerato elemento ulteriore per ottenere l’anticipo della pensione. In proposito il segretario della Cgil, Susanna Camusso, ha commentato: “Non significa occuparsi di lavoro di cura, servono norme a carattere universale”.

Pensioni 2017 news: Ape social donna ed età pensionabile, ecco le proposte del Governo 

I sindacati non sono soddisfatti dell’incontro di oggi con il Governo, di fatto la valutazione degli interventi non è possibile, in quanto come la leader della Cgil ha commentato: “Siamo ancora in un quadro di incertezza, abbiamo chiesto di esplicitare le risorse” da destinare al capitolo pensioni, ma non ci sono state dette. Non siamo quindi in grado di valutare la dimensioni degli interventi”. Non è quindi esclusa una mobilitazione dei lavoratori organizzata dai sindacati soprattutto alla luce del fatto che il Governo ha rinviato ancora la decisione sul blocco dell’aumento dell’età pensionabile legata all’aspettativa di vita. Relativamente a questa questione che riguarda indistintamente tutti i lavoratori, Susanna Camusso ha spiegato: “Abbiamo anche negli incontri precedenti che per noi quello è un punto fondamentale, anche in coerenza con le cose che con il governo abbiamo scritto l’anno scorso, perché nella fase due era previsto di discutere come intervenire. Quindi è chiaro che quello è il tema che più interessa i lavoratori e le lavoratrici su cui stanno aspettando una risposta”.

Foto in apertura fonte Facebook

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook