di Maria Concetta Distefano in , ,

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41, decreti in Gazzetta Ufficiale da domani?


 

Notizie positive per quanto riguarda la pubblicazione dei decreti attuativi di Ape sociale e Quota 41, dovrebbero finalmente arrivare in Gazzetta Ufficiale tra domani e dopodomani

pensioni ape social e quota 41 pubblicati in Gazzetta Ufficiale

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41, decreti in Gazzetta Ufficiale da domani?

Finalmente arrivano notizie positive relativamente all’attesa pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dei decreti attuativi per l’Ape social e per la Quota 41. Dopo l’esame della Corte dei Conti e molti giorni di incertezze sulla data di avvio dell’operatività di queste due misure che fanno parte del pacchetto della riforma pensioni varata dal Parlamento con l’ultima legge di Bilancio, si sta diffondendo la notizia che la pubblicazione dei provvedimenti avverrà subito dopo l’approvazione della manovra correttiva della legge di Bilancio. Questo vuol dire domani o al massimo dopodomani. Si tratta dell’ultimo essenziale passaggio che permetterà a molti lavoratori, in possesso dei requisiti necessari, di accedere alla pensione anticipata.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41, decreti in Gazzetta Ufficiale da domani?

I lavoratori precoci che hanno maturato i requisiti richiesti dalla nuova normativa dovranno presentare la domanda per l’accertamento dei requisiti da parte dell’Inps entro il 15 luglio. In sostanza i lavoratori interessati avranno circa un mese di tempo per raccogliere tutti i dati relativi alla loro carriera professionale e inviare la documentazione all’Inps che esaminerà le richieste di pensionamento. Per quanto riguarda l’Ape social, si tratta di una misura i cui costi sono totalmente a carico dello Stato, il lavoratore non dovrà pagare alcuna spesa. Mentre la pensione anticipata con la Quota 41, riconosciuta a chi ha versato 12 mesi di contributi prima del compimento del 19esimo anno di età, assicura al lavoratore beneficiario un trattamento economico di gran lunga migliore. Infatti per coloro che assistono un familiare disabile il tetto massimo di 1.500 euro appare alquanto limitativo.

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41, decreti in Gazzetta Ufficiale da domani?

Nell’ambito di una maggiore flessibilità in uscita, richiesta a gran voce dai lavoratori, l’ampliamento della platea dei beneficiari, abolendo alcune condizioni che attualmente non danno a una grande fetta di lavoratori la possibilità di accedere alla pensione anticipata, apparirebbe un intervento di equità. Lo stesso vale per le lavoratrici che chiedono la proroga del regime previdenziale Opzione Donna, a cui non ha aderito il numero di lavoratrici preventivate, determinando un ammortamento delle risorse stanziate per questa misura, che potrebbero, o come chiedono le interessate, dovrebbero essere destinate al prolungamento della sperimentazione.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook