di Maria Concetta Distefano in , ,

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41 decreti in GU, da oggi si presentano le domande


 

I decreti attuativi di Ape sociale e Quota 41 per i lavoratori precoci sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, da oggi i lavoratori interessati possono cominciare a presentare le domande di acceso alla pensione anticipata

pensioni 2017 riforma oltre l'Ape

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41 decreti in GU, da oggi si presentano le domande

Potremmo dire, finalmente, sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 138 del 16 giugno 2017 i due decreti di attuazione delle misure su Ape sociale e Quota 41 per una parte dei lavoratori precoci già approvate con la legge di Stabilità 2017. Quindi l’anticipo pensionistico di tre anni con i costi a carico dello Stato, per i lavoratori ultra sessantatreenni che rientrano in alcuni particolari profili di tutela è il pensionamento anticipato con 41 anni di contributi per quella parte dei lavoratori precoci che hanno ver
Sato almeno un anno di contributi prima del 19esimo anno di età e che si trovano in particolari situazioni di disagio, entrano da oggi in vigore, per cui si possono cominciare a presentare le domande per la verifica del possesso dei requisiti. La scadenza per la presentazione di queste istanze è fissata per il prossimo 15 luglio 2017. L’Inps verificherà il possesso dei requisiti necessari ed entro il 15 ottobre 2017 si potranno presentare le istanze per ottenere l’erogazione della prestazione previdenziale.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41 decreti in GU, da oggi si presentano le domande

Anche le due circolari dell’Inps sulle procedure per la presentazione delle istanze sono già pronte. Al diritto alle due prestazioni previdenziali si accederà, quindi, con un sistema a doppia domanda e in due fasi: prima l’accertamento del possesso dei requisiti da parte del lavoratore richiedente e poi la richiesta per ottenere la prestazione. Ricordiamo che i profili di tutela necessari per ottenere le due prestazioni sono: essere disoccupati a seguito di licenziamento, assistere da un minimo di sei mesi un familiare di primo grado convivente con handicap grave, possedere un’invalidità civile di almeno il 74%, essere stati impiegati in un’attività classificata come gravosa o usurante.

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41 decreti in GU, da oggi si presentano le domande

La sussistenza dei requisiti deve verificarsi quando si presenta la domanda per il loro accertamento, ma i requisiti che riguardano le soglie contributive anagrafiche possono essere raggiunte entro l’anno di riferimento. Queste soglie sono i 63 anni per l’Ape sociale con 30 o 36 anni di contributi, i 41 anni di contributi versati senza limiti di età per i lavoratori precoci e anche i 3 mesi dalla fine dell’erogazione del sussidio di disoccupazione per i lavoratori rimasti disoccupati o ancora lo svolgimento dell’attività gravosa per almeno sei anni negli ultimi sette anni di lavoro. Questi requisiti si possono ottenere entro il 31 dicembre dell’anno di presentazione della domanda di accesso e potranno essere dimostrati attraverso un’autocertificazione dallo stesso lavoratore. Comunque la scadenza fissata al 15 luglio, per la presentazione delle domande di accertamento dei requisiti, non è un termine perentorio e i lavoratori interessati hanno tempo fino al 30 novembre di ogni anno per produrre queste istanze, ma in questo caso l’accoglimento delle stesse, in caso di esito positivo, potrà avvenire solo se sono rimaste disponibili risorse residue. Quindi resta importante che i lavoratori che possiedono i requisiti presentino la domanda entro il 15 luglio 2017.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook