di Maria Concetta Distefano in ,

Pensioni 2017 news: Opzione Donna e Pensione di garanzia nuove proposte dei sindacati


 

Nell’attivo unitario, Cgil, Cisl e Uil rilanciano le loro richieste a partire dalla cancellazione dell’adeguamento automatico dell’età pensionabile all’aspettativa di vita e la “pensione contributiva di garanzia” per i giovani

Pensioni le proposte dei sindacati

Pensioni 2017 news: Opzione  Donna e Pensione di garanzia nuove proposte dei sindacati

Cgil, Cisl e Uil hanno tenuto, a livello nazionale, un attivo unitario dei quadri dirigenti e dei delegati con la parola d’ordine: “Cambiare le pensioni, dare lavoro ai giovani”. L’obiettivo principale dei sindacati è quello di stringere i tempi nel confronto con il Governo sui provvedimenti in tema di pensioni, da inserire nella prossima legge di Bilancio che il Governo deve presentare al Parlamento. In quest’occasione il sindacato ha rilanciato sull’attuazione di quanto concordato con il Governo, nel verbale d’intesa firmato il 28 settembre del 2016.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: Opzione  Donna e Pensione di garanzia nuove proposte dei sindacati

I sindacati chiedono, prioritariamente, che si scongiuri l’adeguamento automatico alla speranza di vita che scatterebbe nel 2019, incrementando ulteriormente l’età pensionabile e secondariamente il varo di una forma di “pensione contributiva di garanzia” per assicurare un futuro previdenziale dignitoso ai giovani lavoratori penalizzati da carriere lavorative discontinue e dal calcolo contributivo integrale dell’assegno pensionistico. Sul tavolo del confronto c’è anche la questione della proroga di Opzione Donna e del riconoscimento di periodi contributivi figurativi per il lavoro di cura familiare per anziani e per disabili, oltre a un anticipo dell’uscita dal lavoro, di un anno per ogni figlio, per maternità. Viene richiesta anche una maggiore flessibilità sul versante dell’uscita verso il pensionamento e l’agevolazione della previdenza integrativa, insieme alla rivalutazione per le pensioni già erogate. Cgil, Cisl e Uil chiedono al Governo di assicurare che le risorse già stanziate per Opzione Donna e ottava salvaguardia non vengano distolte da queste due finalità, utilizzando i risparmi accumulati per prorogare i due provvedimenti garantendoli a tante altre lavoratrici e lavoratori. Per quanto riguarda l’Anticipo pensionistico volontario, i sindacati criticano il ritardo nel varo del decreto attuativo.

Pensioni 2017 news: Opzione  Donna e Pensione di garanzia nuove proposte dei sindacati

Il Governo potrebbe concedere al sindacato il riconoscimento di agevolazioni contributive per le donne sotto forma di bonus e l’estensione alle stesse di una forma di Ape social. Si studia anche una misura per il riscatto gratuito della laurea, il riconoscimento di periodi di contribuzione figurativa per la maternità e per coprire i buchi nelle carriere lavorative discontinue. Per quanto riguarda la previdenza integrativa si pensa ad agevolazioni fiscali oltre che all’estensione dell’utilizzo della rendita integrativa temporanea per agevolare l’uscita dei lavoratori ultra sessantatreenni.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook