di Maria Concetta Distefano in , ,

Pensioni 2017 news: pensione anticipata fino a 10 anni prima con i fondi pensione


 

La legge sulla concorrenza fornisce la possibilità di accedere alla pensione anticipata fino a 10 anni prima rispetto i termini ordinari, ecco tuti i dettagli

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41 si ampliano le platee

Pensioni 2017 news: pensione anticipata fino a 10 anni prima con i fondi pensione

Il Senato ha definitivamente approvato il provvedimento sulla concorrenza che è diventato legge e con essa sono state adottate anche due misure sulla previdenza integrativa. Nella legge sono state inserite una maggiore possibilità di scelta, da parte dei lavoratori, nel versamento di una quota del Trattamento di fine rapporto ai fondi di pensione complementare e anche l’utilizzo degli stessi fondi come strumenti per sostenere i lavoratori che, in attesa della pensione, perdono il lavoro. Fino a qualche tempo fa il versamento del Tfr ai fondi di pensione integrativa non è stato considerato come un’opportunità, ora, invece, i contratti o anche gli accordi collettivi, anche aziendali: “Possono anche stabilire la percentuale minima di Tfr maturando da destinare a previdenza complementare. In assenza di tale indicazione il conferimento è totale”. Perciò potrà essere deciso un versamento minimo del 5% o del 10% o del 30% in base alle condizioni di settore o aziendale.

TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: pensione anticipata fino a 10 anni prima con i fondi pensione

Un altro provvedimento, contenuto nella legge sulla concorrenza, riguarda l’anticipo della rendita per i lavoratori rimasti disoccupati da almeno 24 mesi anche se mancano fino a cinque anni prima dei termini per l’accesso alla pensione i vecchiaia o anticipata, con l’opportunità che gli statuti e i regolamenti prevedano un anticipo anche fino a cinque anni. In merito, il Ministero dell’Economia deve ancora precisare la percentuale di tassazione della rendita che potrebbe aggirarsi intorno al 15% con lo sconto per chi ha maturato un’anzianità maggiore di 15 anni. Prima di questo provvedimento il decreto legislativo 252/2005 che regola la previdenza complementare, stabiliva il pagamento anticipato dopo un periodo di disoccupazione di 48 mesi. Ora è stato previsto la possibilità del riscatto anticipato di quanto accumulato fino alla misura del 50% nel caso di inoccupazione per almeno 12 mesi, o nel caso di procure di mobilità e cassa integrazione.

Pensioni 2017 news: pensione anticipata fino a 10 anni prima con i fondi pensione

Dunque la previdenza complementare , in virtù di questi interventi, diventa entra nel sistema degli ammortizzatori sociali, subendo una variazione da quella che era l’obiettivo iniziale, cioè di costituire un pilastro integrativo per le pensioni più basse anche per via del passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo. Si delinea, quindi, un ulteriore passo in avanti rispetto al sistema sperimentale di Ape e Rita, così come previsto dalla legge di Bilancio 2107, in base alla quale la previdenza complementare fornisce una possibilità di accedere prima al pensionamento, con in anticipo fino a 43 mesi rispetto all’età ordinaria di vecchiaia, se si sono accumulati almeno 20 anni di contributi.

Foto in apertura pixabay.com mikegi

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook