di Maria Concetta Distefano

Pensioni 2017 news: pensione giovani, aspettativa di vita e Rita, ecco cosa cambia


 

Ecco le tre misure previdenziali proposte dal Governo ai sindacati: pensione per i giovani, età pensionabile e Rita. Cosa cambia con la seconda fase della riforma?

Pensioni 2017 news: aspettativa di vita ed età pensionabile, Matteo Renzi si schiera per il blocco

Pensioni 2017 news: pensione giovani, aspettativa di vita e Rita, ecco cosa cambia

L’incontro di mercoledì 30 agosto, al Ministero del lavoro, tra i sindacati e il Governo, sugli interventi da inserire nella prossima legge di Bilancio per dare corpo alla cosiddetta fase due della riforma delle pensioni, è stato molto intenso e non privo di novità. Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, in rappresentanza del Governo, ha avanzato tre proposte che nelle prossime settimane sono destinate a essere approfondite: i lavoratori più giovani che hanno iniziato a lavorare dopo il 1995, che quindi dovranno calcolare la loro pensione esclusivamente col sistema contributivo, potranno accedere alla pensione prima dei 70 anni di età e con 20 anni di contributi. Questi lavoratori, verosimilmente con carriere professionali discontinue, dovranno avere maturato un trattamento pari a 1,2 volte il minimo, e il Governo prevede per loro un assegno tra i 650 e i 680 euro.

Pensioni 2017 news: pensione giovani, aspettativa di vita e Rita, ecco cosa cambia

La seconda proposta messa sul tavolo di lavoro da Poletti riguarda l’età pensionabile legata al meccanismo dell’adeguamento automatico all’aspettativa di vita. I sindacati, unitariamente, chiedono il blocco dell’innalzamento del requisito anagrafico che dal 2019 porterà l’età per l’accesso alla pensione a 67 anni. Le posizioni delle parti su questa questione sono molto distanti, il Governo, infatti, non reputa prioritario il blocco dell’adeguamento e in ogni caso si riserva di conoscere i dati Istat sulla speranza di vita della popolazione italiana che saranno diffusi nel mese di settembre.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: pensione giovani, aspettativa di vita e Rita, ecco cosa cambia

Ultima proposta avanzata dal Governo riguarda la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata, Rita, per la quale si prevede di sganciarla dall’Ape social, consentendo così la possibilità di fruizione da parte di tutti gli iscritti alla previdenza integrativa a partire dai 63 anni di età, ovvero 7 mesi prima rispetto all’attuale normativa.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook