di Maria Concetta Distefano in , ,

Pensioni 2017 news: precoci per la Quota 41, Ivan Pedretti invita a mobilitarsi, ecco le reazioni


 

Ivan Pedretti, a nome della Cgil, invita alla mobilitazione sui temi del lavoro e delle pensioni, il suo appello genera reazioni di condivisione, ma anche di scetticismo in tanti lavoratori

Pensioni 2017 Quota 41 per tutti manifestazioni

Il segretario generale dei pensionati della Cgil, Ivan Pedretti, chiama a raccolta i lavoratori e i pensionati per una grande mobilitazione sindacale a partire dai temi dei due quesiti referendari, promossi dalla Cgil, su voucher e appalti. L’esponente sindacale ha pubblicato un post sulla sua pagina Facebook: “Penso che sia arrivato il momento di dare vita ad una grande mobilitazione sindacale dei lavoratori e dei pensionati perché i nostri referendum su voucher e appalti trovino una risposta. Così come servono risposte anche sulle pensioni, sul fisco e sulla sanità. C’è davvero bisogno di ritrovarsi tutti insieme in piazza per raggiungere questi obiettivi e perché la politica non resti sorda e immobile ancora una volta ma sia obbligata a trovare delle soluzioni.
Vedo che altri percorrono altre strade prestando il fianco a questo o quell’esponente politico. Così però ci facciamo solo strumentalizzare e soprattutto rischiamo di non ottenere quello per cui ci stiamo battendo.
Riportiamo tutto al campo sindacale, facciamo il nostro mestiere e cerchiamo di farlo bene”.

Diverse le reazioni di tanti lavoratori e pensionati con i commenti all’appello. Mentre i lavoratori precoci dichiarano: “Aspettiamo un vostro cenno e riempiremo le piazze come mai è avvenuto prima. NOI NON ASPETTIAMO ALTRO”, con l’obiettivo di ottenere finalmente la possibilità del pensionamento anticipato con la Quota 41, altri manifestano il proprio scetticismo sui “ritardi” del sindacato: “Ognuno faccia il proprio mestiere e lo faccia nel modo migliore”… un esame di coscienza a questo punto dovremmo farlo tutti, Sindacati compresi‬”, e ancora: “Scusa Ivan, belle parole, bei concetti e soprattutto bei propositi, ma a quando qualcosa di molto concreto?? La gente è stremata, sfiduciata, ormai allo sbando. Sono certo che una manifestazione” SERIA” troverebbe una grandissima accoglienza. Contro sprechi, privilegi, malasanità, povertà dilagante, disoccupazione giovanile ecc. solo una vera presa di coscienza può cambiare le cose. Dacci un segnale e faremo di tutto per essere in migliaia… intanto io ci sono..”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Ancora molti lavoratori sono arrabbiati con il sindacato per il suo atteggiamento e le sue scelte nel momento dell’approvazione della legge Fornero come scrive il lavoratore precoce Alfiere De Angelis: “Lei ha detto che bisogna scendere in piazza. Bene, ottima idea, ma dove stavate quando è stata approvata la legge Fornero, dove stavate quando avete accettato la porcata sulle pensioni che è poi finita nel def. Non so cosa pensare, ma saprei cosa vorrei dirvi, ma per educazione ve lo risparmio” , così come le critiche della lavoratrice Daniela Poggi: “Ivan Pedretti …ma non è quello che a fine trattativa sulle pensioni disse che l’accordo era molto positivo ? Il suo ragionamento non farebbe una piega ..sarebbe anzi ottimo..se fosse affidabile ! Sta ai sindacati aggregare i lavoratori è lo dovrebbero fare con una maggior democrazia rispetto a quella attuale ! Ivan Pedretti disse anche dopo l’accordo che si sarebbero fatte assemblee sui posti di lavoro..Non ne ho vista una ..ma può darsi sia a causa della categoria dei pubblici dipendenti ! Il sindacato se informa e crea dialogo e aggregazione ben venga ..ora non vedo nulla… tranne queste dichiarazioni ..che sono interessanti come contenuto… ma che fino ad ora non hanno MAI avuto seguito in un confronto diretto e organizzato coi lavoratori”.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook