di Maria Concetta Distefano in , ,

Pensioni 2017 news: riforma delle pensioni, nuovo emendamento del Governo


 

Grande attesa dei lavoratori per l’incontro di oggi tra Governo e sindacati riguardo agli interventi sulla riforma delle pensioni. In agguato la rottura dell’unità delle organizzazioni sindacali con la conseguenza di un’intesa sulla previdenza sottoscritta solo da Cisl e Uil, mentre la Cgil si avvierebbe verso la mobilitazione nazionale se non dovessero sopraggiungere nuovi e profondi ritocchi alle proposte governative. Il Governo però sarebbe pronto a un nuovo emendamento

Pensioni 2017 news: Ape social e donne madri, depositato emendamento ecco cosa cambia

Pensioni 2017 news: riforma delle pensioni, nuovo emendamento del Governo

Il percorso unitario che finora i sindacati confederali, Cgil, Cisl e Uil, hanno portato avanti nel confronto con il Governo sul tema della riforma delle pensioni, rischia molto seriamente di infrangersi nel giudizio da dare alle proposte pensionistiche che il Governo ha messo sul tavolo, per essere inserite nella prossima legge di Stabilità. Le proposte del Governo riguardano il blocco dell’età pensionabile per 15 categorie di lavoratori addetti a mansioni gravose, l’istituzione di una commissione che valuti la gravosità delle diverse occupazioni professionali e che studi la classificazione tra previdenza e assistenza al fine di una loro opportuna separazione; la revisione del metodo di calcolo dell’aspettativa di vita sulla base della media e non delle differenze di picco; il sostegno alla previdenza integrativa dei lavoratori pubblici; il miglioramento del fondo di integrazione salariale; il riutilizzo delle risorse dell’Ape social nel 2018; il riutilizzo delle risorse dei lavoratori precoci per il 2018. Oltre a queste prime ipotesi di intervento il Governo ha proposto l’estensione della sospensione dell’aumento di 5 mesi dell’età pensionabile già prevista per 15 categorie riconosciute come gravose e l’istituzione di un fondo per potenziali risparmi di spesa per permettere la proroga dell’Ape social.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: riforma delle pensioni, nuovo emendamento del Governo

Il pacchetto di proposte ha lasciato molto insoddisfatti i vertici della Cgil, tanto che il segretario generale, Susanna Camusso, differenziandosi dalle posizioni assunte dai colleghi della Cisl e della Uil ha dichiarato: “La Cgil è pronta alla mobilitazione se non ci saranno cambiamenti nelle proposte del Governo nel confronto sulla previdenza in programma domani. Il nostro atteggiamento è positivo, ma non sono ottimista”. Camusso ha anche aggiunto, in vista del nuovo incontro col Governo di oggi martedì 21 novembre: “Ci si prova sempre fino all’ultimo”. Mentre Annamaria Furlan, segretario generale della Cisl, ha valutato più positivamente i risultati ottenuti dal Governo in tema di pensioni: “Abbiamo finalmente scardinato il concetto della legge Fornero che equipara tutti i lavori. Possiamo portare a casa un risultato importante: smontare l’assunto della riforma pensionistica del governo Monti e dire che non tutti i lavori sono uguali”. Il segretario della Uil, Carmelo Barbagallo, invece ha auspicato che il Governo ponga più attenzione nei confronti della pensione delle donne e ha augurato che non si vada a una rottura dell’unità sindacale.

Pensioni 2017 news: riforma delle pensioni, nuovo emendamento del Governo

La posizione del Governo è stata espressa dallo stesso premier Paolo Gentiloni: “Le organizzazioni sindacali condividano lo sforzo del governo sull’adeguamento dell’età pensionabile”. Lo stesso premier durante l’Assemblea degli industriali di Alessandria, Novara e Vercelli Valsesia ha sottolineato: “L’adeguamento della pensione alle aspettative di vita è un dato di fatto accettato da tutti, anche dai sindacati. Penso comunque che sia giusto adottare provvedimenti che mostrino attenzione verso talune categorie. Per questo abbiamo lavorato in queste settimane alle proposte dei sindacati. I risultati ci sono, la speranza è che si possano adottare con il consenso dei sindacati stessi”. Secondo le ultime notizie il Governo si pone l’obiettivo di presentare un emendamento al disegno di legge Bilancio con nuovi correttivi previdenziali entro il fine settimana. Le nuove proposte di modifica del sistema previdenziale potrebbero essere condivise solo da Cisl e Uil, sempre che si riesca poi a preservarle dalle votazioni in Parlamento dove le forze politiche potrebbero raggiungere l’obiettivo di far rinviare la decisione sull’aumento dell’età pensionabile a 67 anni nel 2019. Il capitolo di riforma delle pensioni sarà anche al centro dei programmi politici del Pd e Mpd che si confronteranno a breve con Pisapia anche su altri temi di attualità. Entreranno nel confronto politico e nelle decisioni dei vari partiti anche i rilievi europei, che dovrebbero sopraggiungere mercoledì, sui saldi della manovra.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook