di Maria Concetta Distefano in , ,

Pensioni 2017 news: riforma pensioni, il Governo divide i sindacati, parola al Parlamento


 

Con l’incontro di oggi tra Governo e sindacati sulla riforma delle pensioni parrebbe definita la fase del confronto per raggiungere un piano di interventi concordato. Il Governo ha presentato un documento alle parti sociali che intende trasformare in un apposito emendamento alla legge di Bilancio già incardinata in Parlamento

Pensioni 2017 news: riforma pensioni, proposta del Governo divide i sindacati, parola al Parlamento

Pensioni 2017 news: riforma pensioni, il Governo divide i sindacati, parola al Parlamento

La fase del confronto tra Governo e sindacati per raggiungere un’intesa sugli interventi da inserire nella prossima legge di Bilancio al capitolo della riforma delle pensioni parrebbe conclusa con l’incontro di oggi a Palazzo Chigi. I sindacati, Cgil,Cisl e Uil hanno espresso “posizioni articolate”, utilizzando la definizione del ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, durante la sua conferenza stampa.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: riforma pensioni, il Governo divide i sindacati, parola al Parlamento

Il Governo sottolinea la dimensione sociale della legge di Bilancio e mostra disponibilità per ampliare la possibilità di accesso all’Ape social per le lavoratrici con figli, inserendo un bonus contributivo di sei mesi per ciascun figlio, con il limite massimo di due anni, ma l’incentivo potrà essere coperto attraverso eventuali economie relative all’anno 2017. Inoltre viene aggiunto un generico impegno per misure di: “Sostenibilità sociale dei trattamenti pensionistici destinati ai giovani e anche per consentire ad alcuni lavoratori del settore siderurgico di essere esentati dall’adeguamento automatico dell’età pensionabile a 67 anni, ancora non rientrante nelle 15 categorie individuate di lavoratori gravosi”, si tratterebbe dei “lavoratori di prima e seconda fusione e del vetro addetti ai lavori ad alte temperature non già ricompresi tra gli usuranti”.

Pensioni 2017 news: riforma pensioni, il Governo divide i sindacati, parola al Parlamento

Il ministro del lavoro Giuliano Poletti, confermando che il Governo, inserirà i provvedimenti pensionistici, previsti nell’odierno documento presentato ai sindacati, nella legge di Bilancio, già presentata in Parlamento, attraverso un apposito emendamento, ha affermato: “Ritengo sia significativa la dichiarazione di volontà del Governo di mantenere aperta la riflessione sulla situazione previdenziale dei giovani e sulle donne, due temi su cui vogliamo mantenere aperta una possibilità di dialogo e di riflessione”. Lo stesso premier, Paolo Gentiloni, ha fatto appello alle forze sindacali: “Siamo convinti che nell’ambito di una Legge di Bilancio che già, pur con risorse limitate, viene incontro a numerose esigenze sociali e espresse dal mondo del lavoro, abbiamo messo insieme in queste tre settimane un pacchetto di misure molto rilevante e sostenibile. Più sostegno il pacchetto avrà dalle forze sindacali più sarà forte nel trovare spazio compiuto nella Legge di Bilancio”. Dal fronte sindacale resta una forte lao scetticismo critico della Cgil che non si ritiene soddisfatta delle proposte del Governo sulle pensioni, il segretario generale, Susanna Camusso, ha dichiarato: “Giudizio di grande insufficienza del testo che oggi il governo ha prodotto, coi suoi impegni rispetto alla legge di bilancio”, confermando una prima mobilitazione per il 2 dicembre prossimo. Intanto ci si avvia alla decisiva fase parlamentare che si concluderà con l’approvazione della legge di Bilancio 2018. Dopo l’incontro con il Governo, la leader della Cgil ha richiesto, mediante una lettera inviata a tutti i presidenti dei gruppi parlamentari, un incontro urgente: “In vista del prossimo avvio dei lavori parlamentari sulla Legge di bilancio siamo a richiedere un incontro urgente per poter esporre le nostre considerazioni e le nostre proposte in particolare sulle norme che riguardano il lavoro e la previdenza”.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook