di Maria Concetta Distefano in , ,

Pensioni 2017 news: riforma pensioni, per Maurizio Landini: “Fare giustizia non cassa”


 

Maurizio Landini esponente della Cgil, in vista della ripresa autunnale del confronto sulle pensioni, invita il Governo a sfuggire alla propaganda e a guardare alle persone, perché occorre: “Fare giustizia non cassa”

Pensioni riforma 2017 seconda fase Maurizio Landini Fare giustizia non cassa

Pensioni 2017 news: riforma pensioni fase 2, Maurizio Landini: “Fare giustizia non cassa”

Dopo il periodo feriale del mese di agosto, con a ripresa autunnale, già a settembre, ripartirà il confronto tra il Governo e i sindacati sulle questioni economiche e in particolare sul tema della seconda fase della riforma delle pensioni. L’ex segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, in un’intervista al sito huffingtonpost.it, è intervenuto sui temi economico sociali, dal Jobs Act, ai migranti e alle pensioni, dove ha affermato la necessità di: “Fare giustizia non cassa”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: riforma pensioni fase 2, Maurizio Landini: “Fare giustizia non cassa”

Maurizio Landini ha consigliato al Governo di sfuggire alla propaganda e guardare alla moltitudine di persone che si trovano in situazione di difficoltà e non si sentono rappresentate: “Io credo che si parli di pensioni perché in Italia è stata fatta una modifica del sistema da parte del governo Monti che grida vendetta. Su questo i sindacati assieme stanno chiedendo al governo modifiche sostanziali. Oggi siamo il Paese che ha l’età pensionabile più alta in Europa e il paese che ha i livelli di disoccupazione giovanile tra i più alti. Aggiungo che un sistema puramente contributivo non esiste in nessun Paese europeo. L’intervento del governo Monti è stato fatto soltanto per risparmiare soldi, con pesanti conseguenze sul piano sociale. Quindi non è una questione elettorale, ma di giustizia sociale. Ed è una questione che impegna tutti a costruire un sistema pensionistico pubblico che continui ad avere un significato anche per i giovani”.

Pensioni 2017 news: riforma pensioni fase 2, Maurizio Landini: “Fare giustizia non cassa”

Riguardo al punto più urgente inerente l’innalzamento dell’età pensionabile che scatterebbe dal 2019 e all’intervento della Ragioneria Generale dello Stato e all’intervento del presidente dell’Inps, Tito Boeri, l’esponente della Cgil ha replicato: “Quelli sì che sono due interventi politici, dal segno molto preciso. Continuando a dire che non si possono toccare le pensioni altrimenti si hanno problemi con l’Europa, si conferma che non si è fatto un intervento solo per far quadrare i conti. Noi sindacati stiamo avanzando proposte precise, e credo che se non ci saranno risposte dovremo valutare a settembre delle forme di mobilitazione. Noi siamo contrari a ulteriori innalzamenti dell’età pensionabile, quindi va bloccato lo scatto di 5 mesi), bisogna poi seriamente costruire una pensione di garanzia per i giovani, e allo stesso tempo c’è bisogno di intervenire su provvedimenti come l’Ape che restano insufficienti, soprattutto per lavori molto pesanti. L’Ape social è un pannicello caldo, quanto all’Ape volontaria io la ritengo una follia visto che per andare in pensione si chiede di accender eun mutuo. Non sta in piedi. In più non si tiene conto delle penalizzazioni subite dalle donne, non si considera il lavoro di cura (come accade in altri sistemi pensionistici), e, insisto, c’è un problema che riguarda il lavoro manuale. L’aspettativa di vita non è uguale per tutti. Su tutte queste cose noi non stiamo scherzando. Ancora adesso sui luoghi di lavoro la critica che viene fatta a tutti i sindacati è che quando ci fu l’intervento Monti il sindacato non reagì. E oggi paghiamo le conseguenze di un intervento sbagliato che ha fatto cassa ma non ha fatto giustizia. Su questo noi ci impegneremo anche per costruire quell’unità generazionale che è stata messa in discussione”.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook