in ,

Pensioni news: Consulta boccia manovra Monti su casse previdenziali, ecco i dettagli

La Corte Costituzionale ha bloccato una riforma delle pensioni riguardante le casse previdenziali, che il governo Monti nel 2012 aveva voluto: il prelievo forzoso dalle casse di previdenza dei professionisti, introdotto con la spending review del giugno 2012 varata dal governo tecnico guidato dal Professore. Ebbene, ieri la Consulta ha ‘cassato’ Mario Monti, dichiarando illegittimo il provvedimento.

E’ questa la conclusione della Corte Costituzionale sulla base di quanto enunciato dall’articolo 8, comma 3, del Dl 95/2012, a seguito di un ricorso presentato dalla Cassa di Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Dottori Commercialisti. Salvi i fondi delle Casse di previdenza dei professionisti: la Suprema Corte con la sentenza n.7/2017 depositata ieri 11 gennaio, ha dunque accolto la tesi dei ricorrenti, enunciando i princìpi fondamentali a tutela della autonomia gestionale e finanziaria degli Enti di Previdenza e quindi di tutti gli iscritti alle medesime.

I giudici della Corte Costituzionale hanno spiegato che “Se, in astratto, non può essere disconosciuta la possibilità per lo stato di disporre, in un particolare momento di crisi economica, un prelievo eccezionale, non è invece conforme alla Costituzione articolare la norma nel senso di un prelievo strutturale e continuativo nei riguardi di un ente caratterizzato da funzioni previdenziali e assistenziali sottoposte al rigido principio dell’equilibrio tra risorse versate dagli iscritti e prestazioni rese”.

Calciomercato Inter ultimissime

Inter – Chievo probabili formazioni e ultime news, 20a giornata Serie A

mostre napoli 2017 salvator mundi

Mostre Napoli 2017, Leonardo Da Vinci al Museo Diocesano: si riaccende il dibattito sull’opera più misteriosa del genio fiorentino