in

Personale Ata 2018 Modello D3, dove si trova su Polis Istruzione? Tutte le info utili

Personale Ata 2018, quali sono le novità relative al concorso a cui hanno preso parte, lo scorso ottobre 2017, due milioni di disoccupati che aspirano a entrare nel mondo della scuola in qualità di personale Amministrativo? Quali sono le posizioni disponibili? Qual è il salario di chi opera nel mondo della scuola in qualità di Personale Amministrativo? Quali sono gli ultimi aggiornamenti? La notizia più importante riguarda la maggior possibilità di essere chiamati a partire da settembre 2018. Dal 14 marzo fino al 13 aprile alle ore 14.00 il personale ATA che entro il 30 ottobre 2017 ha inoltrato la domanda di aggiornamento o iscrizione nella III fascia ATA potrà scegliere le scuole della provincia scelta, compilando su Istanze on line il modello D3. Quest’ultimo si trova all’interno della sezione Polis Istruzione, dopo essersi loggati con le stesse credenziali usati per inviare la prima parte di domanda di Personale Ata 2018. 

Leggi anche: Le ultime news sul mondo del lavoro

Personale Ata 2018 assunzioni: quando candidarsi?

I concorsi per l’assunzione in qualità di Personale Ata e finalizzati alla formazione di graduatorie provinciali, saranno indetti dai singoli uffici scolastici regionali. La data di pubblicazione dei bandi dovrebbe avvenire entro il 30 marzo. Se tale termine fosse rispettato da tutti, la scadenza dovrebbe essere fissata per il 19 aprile. Potranno partecipare solo il personale tecnico, amministrativo e ausiliario non di ruolo che, alla data di scadenza dei singoli bandi, potrà fare valere una anzianità di almeno due anni di servizio (24 mesi).

Personale Ata 2017

Personale Ata 2018 terza fascia scelta scuole: come compilare il Modello D3

Ma chi deve presentare il Modello D3 per quanto concerne il concorso Personale Ata 2018? Il Modello deve essere inoltrato da tutti i candidati anche coloro che sono già incluse nella terza fascia delle graduatorie ATA di circolo e di istituto del precedente triennio di validità, per poter essere inclusi nelle nuove graduatorie. Questo significa che anche in caso di conferma (presentazione allegato D2) è necessario compilare ex novo in tutte le sue parti il modulo per la scelta delle scuole (D3).  Come sempre questo è il periodo di domande di pensionamento in vista del prossimo anno scolastico. Questa notizia coinvolge, in qualche modo, anche i due milioni di aspiranti candidati per entrare nel mondo della scuola in qualità di Personale Ata. Il Miur ha reso noto che nel complesso gli insegnanti che hanno presentato domanda per andare in pensione sono stati 25.246, mentre per quanto riguarda il personale Ata – gli amministrativi, i tecnici, i collaboratori scolastici e i Dsga – sono state inoltrate 7.936 domande.caserta studente accoltella insegnante

industria italiana fatturato

Lavoro in Italia 2018, migliaia di posti a rischio con il possibile aumento dei dazi

Pensioni 2018 accredito aprile

Pensioni 2018 accredito aprile: ritardo nei pagamenti, ecco la nuova data