in

Personale Ata 2018 stipendio: quale salario per gli assistenti amministrativi che lavorano nella scuola?

Personale Ata 2018 stipendio: qual è il salario di chi lavora nel mondo della scuola in qualità di Personale Amministrativo? Quanto guadagna un assistente amministrativo o assistente tecnico? Qual è lo stipendio di un collaboratore scolastico, un tempo conosciuto con la qualifica di bidello? Ecco nello specifico quanto si guadagna lavorando nel mondo della scuola. Mentre si attende per poter portare avanti la pratica del concorso Personale Ata iniziato a ottobre 2017, tutto quello che c’è da sa sapere su salario e non solo per tecnici amministrativi.

Leggi anche: Tutte le offerte di lavoro con UrbanPost

Personale Ata 2018 stipendio Assistente Amministrativo nella scuola: il salario

Qual è lo stipendio di un assistente amministrativo che lavora nella scuola? Stando al CCNL, ovvero Contratto Colletivo Nazionale Lavoro per il mondo della scuola, il salario di un assistente amministrativo impiegato nel mondo della scuola varia a seconda degli scatti di anzianità. Vediamo di seguito la tabella completa del compenso lordo:

  • Anzianità da 0-8 anni: 16.696€
  • Anzianità da 9-14 anni: 18.411,10€
  • Anzianità da 15-20 anni: 19.680,15€
  • Anzianità da 20-27 anni: 20.956,80€
  • Anzianità da 28-34 anni: 21.865,96€
  • Anzianità da 35 anni +: 22.562,63€

Al personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato spetta una tredicesima mensilità corrisposta nel mese di dicembre di ogni anno. L’importo della tredicesima è pari al trattamento fondamentale spettante al personale nel mese di dicembre, fatto salvo eccezioni previste dal ccnl. Al personale pubblico della scuola spettano poi le eventuali indennità dovute, assegni familiari, compensi per straordinari, in base a quanto previsto dalla Legge.

abusi a scuola su 16enne a ragusa

Personale Ata 2018 stipendio: quanto guadagna il collaboratore scolastico

Qual è lo stipendio di un collaboratore scolastico, ovvero il profilo più ricercato in ambito lavorativo per quanto concerne il Personale Ata? Purtroppo si tratta di uno dei salari più bassi in Italia nonostante sia un ruolo “statale”.  Come riporta il sito specializzato sul mondo della scuola, La Tecnica della Scuola, la retribuzione annuale di un collaboratore scolastico con anzianità di servizio 0 – 8, a decorrere dal 1/9/2010 è “al minimo”:

  • Stipendio (tab. A CCNL 4/8/2011) € 14.903,94
  • Compenso individuale accessorio € 702,00
  • Indennità vacanza contrattuale a.l. 1/7/2010 € 171,84
  • Totale € 15.717,78

caserta studente accoltella insegnante

Personale Ata 2018: come controllare il punteggio?

Ma come calcolare il punteggio per diventare Personale Ata nel mondo della scuola ed essere inseriti in graduatoria di terza fascia? Quali sono i requisiti? Anzitutto, si può entrare solo con il diploma di maturità. Infatti, sarà questo a stabilire quale sarà il punteggio di base di ogni singolo candidato: i punti saranno calcolati in decimi rapportati al voto di diploma. Chi è uscito con 100 da scuola avrà, di default, dieci punti. Chi è uscito con 100 e lode, invece, ne avrà 11. Chi con 60 solamente 6. Altro titolo culturale che dà punteggio, invece, è la laurea. A prescindere che si tratti di un titolo triennale o magistrale, oppure una laurea quinquennale di vecchio ordinamento, questo titolo culturale è considerato accessorio e dà diritto ad altri 2 punti, senza prendere in considerazione il voto finale.  Altri titoli da presentare che possono dare punteggio sono le certificazioni informatiche, come la NUOVA ECDL. Il punteggio su Istanze Online potrà essere controllato seguendo i seguenti passaggi:

  • Accedere a polis – istanze on line
  • Recarsi in “altri servizi”
  • cercare “graduatorie di istituto personale ATA”
  • andare avanti.

roma scuola santa maria morto studente

ultimi sondaggi elettorali lega

Governo 2018, resiste l’accordo Lega – Movimento 5 Stelle: eletto Molteni, il Pd fuori da incarichi

compenso capodanno andrea damante news

Andrea Damante e Giulia De Lellis quando si sposano? La risposta dell’ex tronista