in

Peter Griffin e Family Guy sbarcano sul Grande Schermo del Cinema

Se ne parlava fin dal 2007 e adesso finalmente ci siamo: Peter Griffin e tutti gli sconclusionati membri di Family Guy arriveranno presto al cinema, con un lungometraggio tutto loro.

Se non sai chi sono i Griffin o non hai mai sentito l’incipit della sigla”C’è solo sesso e violenza in tv, quei cari e bei programmi ormai non ci son più. Che fine hanno fatto i vecchi valori su cui potevi contare” ecco un filmato per rinfrescarti la memoria.
Dopo i Simpson, Family Guy, conosciuti in Italia come “I Griffin” sono una serie tv a animata fra quelle che ha riscosso più successo negli ultimi anni, con i suoi personaggi memorabili e le battute graffianti e sempre politicamente scorrette.
La serie è la classica rappresentazione in forma di parodia dissacrante della tipica famiglia e dello stile di vita americano. Le loro avventure spesso confinano (o sono proprio al di fuori) con la realtà, spesso prive di logica, si basano su battute fulminanti che non risparmiano nessun tema: dalla religione, al sesso alla guerra.

Il loro creatore, il regista-animatore-produtore-etc Seth MacFarlane, ha dichiarato che il film dovrebbe vedere la luce nel 2013 e che sarà diverso da quello dei Simpson, che molti hanno criticato per la trama, più adatta ad un episodio della serie che ad un film vero e proprio.
Sono già stati fatti esperimenti del genere e I Griffin hanno già dato buona prova su puntate “lunghe” o veri e propri omaggi a pellicole famose, ad esempio nella puntata di un’ora “Blue Harvest” che è la parodia di Star Wars IV, oppure nel direct-to-video “Stewie Griffin: The Untold Story”, uscito in Italia nel 2005 col titolo “La storia segreta di Stewie Griffin”.

Siamo curiosi di vedere se MacFarlane manterrà la promessa, riuscendo a sfornare un lungometraggio degno di questo nome, con una trama in grado di snodarsi agilmente nell’arco di circa 80-90 minuti. Intanto il regista si gode il successo di Ted, la storia atipica di un orsetto sboccato, dedito alle droghe e maniaco sessuale.

In attesa dei primi trailer, ti lasciamo con le “perle” di Stewie Griffin.

Written by Federico Elboni

Laureato in Lettere Moderne presso l'Università degli Studi di Pisa, appassionato di tecnologia (del mondo Apple in particolare), letteratura, psicologia e fotografia, amante del cinema e operatore cinematografico da anni, prima dell'avvento del digitale.
Su Urban Post si occupa di Cinema.
Lavora come project e content manager.

Riordino Province, Si Cambia Ancora?

whatsapp e facebook

Facebook: Dopo Instagram anche WhatsApp. Sotto a Chi Tocca