in

Piazza Affari chiude in negativo (-0.85%), crolla Mediaset. Spread stabile a 267 punti

L’Ftse Mib mostra il segno “meno” nella giornata appena conclusasi. Il principale indicatore del mercato azonario italiano ha aperto i battenti stamani segnando 17427 punti, registrando un picco massimo a metà giornata toccando quota 17.450 punti per poi cedere lo 0.85% rispetto al valore iniziale (17352).

Chiudono in rosso anche le banche con variazioni preoccupanti specialmente per MPS (-2.10%), Intesa (-2.07%) ed Unicredit (-2.27%). Balza agli occhi il trend di MPS che durante la settimana scorsa ha mostrato, complici le buone notizie provenienti da Basilea III, andamenti molto favorevoli.Tra i titoli più “in salute” del paniere si segnalano Dmail Group (+20.31%) e Cape Live(+17.57%). In netta contrazione, invece, le quotazioni di IT Way (-6.20%), Chl (-4.50%), e Mediaset (-4.48%).

Lo Spread intanto tiene. Il differenziale tra Bot ed equivalenti tedeschi rispetta il sentiero della continuità chiudendo a 267 bases points.

VALUTE – L’Euro appare più debole rispetto al Dollaro nella tornata odierna. Il cambio è pari a 1.3303 comportando una variazioni di -0.27%. Stesso vale per il rapporto con lo Yen 117.80 (var. -0.40%). Bene il confronto con la Sterlina (+0.25%). 

 

Written by Luigi Storti

Laureato in Economia Aziendale con Master in Corporate Finance presso la Business School de "Il Sole 24 Ore", ricopre il ruolo di Group Treasurer in una S.p.a. in Milano. Appassionato ed esperto di Finanza Aziendale, Strutturata,Mercati Azionari, Bilancio e Politiche Economico-Finanziarie.

Guardiola nuovo allenatore Bayern Monaco

palinsesti La7

Simona Ventura verso il ritorno in Rai?