di M.B. Michela in ,

Pistoia, martellate in testa alla moglie: lei si salva rifugiandosi dalla vicina, il drammatico racconto


 

Pistoia, martellate in testa alla moglie: lei si salva rifugiandosi dalla vicina, il drammatico racconto della donna che l’ha soccorsa. L’aggressore, di 77 anni, è stato arrestato

pistoia martellate alla moglie

Pistoia – Martellate in testa alla moglie, fermato dai carabinieri un pensionato di 77 anni, la vittima, di 67 anni, è ricoverata in prognosi riservata. Il tentato omicidio si è consumato nel pomeriggio di ieri, martedì 14 novembre: al culmine di una lite scoppiata per motivi ancora in corso di accertamento da parte delle forze dell’ordine, l’uomo ha aggredito la moglie, di dieci anni più giovane, colpendola ripetutamente alla testa con un martello.

E’ successo all’interno della abitazione in cui la coppia vive, in via San Michele a Catena di Quarrata, nel Pistoiese. L’aggressore è stato fermato e condotto subito nella locale caserma dei carabinieri. L’accusa nei suoi confronti è di tentato omicidio. Seppur gravemente ferita al capo, la donna è riuscita a divincolarsi e rifugiarsi da una vicina di casa, che ha prontamente chiamato i soccorsi e la polizia.

>>> Morte Marco Pantani news Cassazione: “Ipotesi omicidio improponibile” <<<

La testimonianza della donna che le ha dato soccorso è drammatica: “Me la sono vista davanti, con la testa sanguinante, e i capelli impastati, era terrorizzata […] Erano esattamente le 13,20 quando mi ha suonato alla porta. Me lo ricordo benissimo. Io ho aperto e l’ho vista così, ferita e dolorante. Le ho chiesto cosa fosse successo e se potevo andare a casa con lei ad aiutarla, ma lei mi ha detto: ‘Ti prego, tienimi qui, non voglio vedere mio marito, ecco come mi ha ridotta…“.

La vittima, perfettamente cosciente di ciò che era accaduto, sconvolta, ha atteso immobile che l’amica vicina di casa le desse una man d’aiuto. “E’ rimasta qui seduta in fondo alle scale, senza muoversi. Aveva dolore e si vedeva: le ferite profonde alla testa, sanguinava, e con un braccio si teneva una mano, dove era arrivata un’altra martellata”, spiega la donna. Subito sopraggiunta una delle due figlie della vittima, la 67enne è stata trasportata in ospedale.

Si è appreso che già altre volte, prima di ieri, vi erano state accese liti tra i coniugi, ma nel vicinato sentirli gridare era diventata ‘normalità’. Accadeva spesso che litigassero” – conferma la vicina di casa che a dato soccorso alla vittima – “Io li sentivo, come pure gli altri, ma una cosa del genere chi se la poteva immaginare”. 

 

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook