in

Pont Canavese scomparsa Elisa Gualandi: sospetti sulla vicina di casa

Elisa Gualandi scomparsa a Pont Canavese: si carica di contorni sempre più inquietanti il giallo della 53enne impiegata comunale di cui si sono misteriosamente perse le tracce la mattina dello scorso 6 giugno. La donna vive da sola in una casetta a Villanuova (Pont Canavese, nel Torinese), dove si era trasferita da circa un mese da Rivoli. La famiglia teme che qualcuno l’abbia rapita, soprattutto dopo che la procura di Ivrea ha aperto un fascicolo di inchiesta a carico di ignoti con l’ipotesi di reato di sequestro di persona. Pare certo che non si tratti di allontanamento volontario poiché, come confermato a Chi l’ha visto? dal procuratore Ferrando, tutto fa ipotizzare che Elisa quella mattina fosse uscita per una camminata con l’intenzione di rincasare presto. Cinquecento metri a piedi dalla sua nuova abitazione al centro del paese, dove è stata vista ma dove però le telecamere di videosorveglianza non hanno ripreso il suo passaggio. Come è possibile? L’ipotesi più plausibile è che dal punto in cui i cani molecolari hanno fiutato le sue ultime tracce la donna si sia spostata in auto. Ma con chi? Qualcuno le ha dato un passaggio?

Elisa Gualandi scomparsa

L’unica testimone-chiave che l’ha vista per ultima è la vicina di casa Maria, sua dirimpettaia, la quale ha riferito ai carabinieri e a Chi l’ha visto? di avere visto Elisa Gualandi uscire quella mattina, di avere scambiato con lei poche fugaci parole. La donna le avrebbe detto di stare uscendo per fare una passeggiata. “Erano circa le 9/10, non ricordo con precisione”, ha riferito la signora, per poi contraddirsi e posticipare l’incontro alle 11 del mattino. Tuttavia sua nuora, intervistata dalla inviata del programma Rai, ha collocato temporalmente l’incontro con Elisa Gualandi alle 9:15 circa del 6 giugno scorso. Sempre la vicina di casa Maria ha riferito che diverse persone in paese dubitano di lei, alcuni testimoni infatti avrebbero riferito ai carabinieri di avere visto la donna ed il marito svuotare il bagagliaio dell’auto e caricarvi un grande sacco nero.

Elisa Gualandi vicina di casa

“Dicono che ho messo Elisa con sacco nero grande, ma scherziamo? Io non ho niente da nascondere”, ha asserito la donna ridendo sarcasticamente e respingendo con forza tali insinuazioni. Dallo scorso 10 giugno Maria ha perso il lavoro e ha deciso di dedicarsi alle pulizie in grande della sua casa; si sta liberando di oggetti voluminosi che non le servono più e il marito le dà una mano a portarli via e caricarli in auto. “L’ho anche comunicato ai vigili”, ha precisato.

Leggi anche: Elisa Gualandi scomparsa a Pont Canavese vittima di sequestro? Il timore della madre

Tragitto fatto da Elisa Gualandi quando è scomparsa

Pio e Amedeo gossip news, Grieco su Instagram a ruota libera: “Dagli aneddoti a Emigratis 4, rispondo a tutto”

Wind Summer Festival 2018 scaletta oggi 12 luglio 2018 e ordine di uscita: ecco i cantanti protagonisti su Canale 5