di Alessandra Solmi

Porta a Porta anticipazioni: da Amanda Knox ad Annamaria Franzoni


 

Domani, martedì 15 ottobre, durante Porta a Porta, la trasmissione di Rai 1, Bruno Vespa intervisterà Amanda Knox e si occuperà degli ultimi sviluppi riguardanti Annamaria Franzoni.

porta a porta

Da Amanda Knox ad Annamaria Franzoni. Dopo tanta politica ed economia, Bruno Vespa tornerà ad occuparsi di cronaca proponendo, domani sera, martedì 15 ottobre, su Rai 1, dalle 23:20, nella nuova puntata di Porta a Porta, una intervista esclusiva alla Knox e cercando di spiegare ai telespettatori tutti gli sviluppi riguardanti Annamaria Franzoni ed il suo nuovo lavoro che la porta ad uscire dal carcere.

anticipazioni porta a porta

Dopo l’intervista per Quarto Grado, la trasmissione di Rete 4, la Knox approderà, grazie a Vespa, anche su Rai 1 proprio mentre sul web si scatenano le proteste per via del nuovo film sul caso dell’omicidio della studentessa Meredith Kercher. Quest’ultima pellicola si intitola The Face of an Angel, è diretta da Michael Winterbottom, vi reciteranno Cara Delevingne, Daniel Bruhl e Colin Firth e sarà girata in Italia nei prossimi mesi.  Cosa dirà la Knox al noto giornalista dopo che, nelle altre interviste aveva sottolineato: “Non voglio sfuggire al nuovo processo che mi attende, ma non torno in Italia perché non capisco” aggiungendo: “Ho sostenuto 86 udienze e in decine di occasioni ho presentato dichiarazioni spontanee, che altro dovrei dire o fare di più?”. Cosa le chiederà Vespa ora che sono emersi nuovi sviluppi sul caso?  Ci sarebbe, infatti, del Dna umano, che potrebbe corrispondere a quello della Knox, nella traccia trovata sul coltello sequestrato a casa di Raffaele Sollecito.

Subito dopo il giornalista parlerà di Annamaria Franzoni. La donna, condannata in via definitiva per l’omicidio del figlio Samuele e che per questo deve scontare 16 anni di carcere, ha avuto la possibilità di incontrare lontano dalle sbarre il marito  Stefano Lorenzi, e i figli Davide e Gioele, ma soprattutto ha potuto iniziare a beneficiare di alcuni ‘sconti di pena’ uscendo dal carcere della Dozza per recarsi presso la cooperativa Siamo Qua, di Bologna, dove cuce borse e cerca di riabilitarsi attraverso il lavoro.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Correlati

Commenta via Facebook