in

Potenza: cadavere in decomposizione avvolto nel cellophane, orrore a Lauria

Potenza, trovato un cadavere a Lauria, dove un uomo che stava passeggiando nel bosco Canicella si è imbattuto in un corpo senza vita tra le sterpaglie. Dalle prime indiscrezioni emerse il cadavere era in avanzato stato di decomposizione e avvolto nel cellophane. Si tratterebbe del cadavere di un uomo che indossava jeans e un giubbino. Dopo il macabro ritrovamento il signore ha dato l’allarme e chiesto l’intervento sul posto dei Carabinieri della Compagnia di Lagonegro, giunti insieme agli uomini del Comando Provinciale di Potenza.

LAURIA CADAVERE NEL BOSCO

Macabri i dettagli trapelati dopo l’analisi superficiale del cadavere effettuata dal medico legale, il quale avrebbe appurato che dal cadavere mancherebbe parte della testa. Effettuati sulla scena del ritrovamento diversi rilievi e sopralluoghi finalizzati a repertare materiale che consenta la ricostruzione dei fatti. Sebbene ancora non vi sia certezza, l’ipotesi è che il cadavere rinvenuto appartenga a Mariano Di Lascio, il 42enne di Lauria scomparso il 21 novembre 2017 da contrada Pecorone, a pochi passi dallo svincolo per l’Autostrada A2 del Mediterraneo.

Potrebbe interessarti anche: Milano, scomparsa 21enne a Melzo: trovato impiccato il fidanzato

Disposta l’autopsia sul corpo e già avviato l’esame del Dna e la procedura di identificazione del cadavere. Per la scomparsa di Di Lascio dopo la denuncia dei familiari la Procura di Lagonegro aveva avviato un’inchiesta mai chiusa.

MATTEO SALVINI VOLO DI STATO

Porti chiusi alle navi che fanno salvataggi, la posizione di Salvini: “L’Italia ha smesso di chinare il capo”

Michelle Hunziker incinta? La foto che fa ‘sognare’ il mondo del gossip