di Elisa Genua in , ,

Pranzo di Natale 2016 in Sardegna: le ricette della tradizione, il menù dei Quattro Mori


 

Menù di Natale della tradizione tipica sarda: malloreddus, seadas e porceddu sono alcuni dei piatti più apprezzati, ecco una carrellata dei più cucinati nella terra dei Quattro Mori

gnocchetti sardi

Come ogni anno la tradizione sarda ci propone un pranzo di Natale ricco di sapori tipici dell’entroterra e di squisitezze pescate dal mare. In Sardegna, le Festività invernali vengono celebrate con un menù variegato sia di terra sia di mare. Di seguito vogliamo parlare delle specialità nate nel cuore del territorio sardo.

Il menù del pranzo di Natale tipico della Sardegna inizia con antipasti di terra a base di salsiccia, un classico della tradizione, e altri salumi quali pancetta, prosciutto crudo e lardo insaporito con mirto. Sulla tavola imbandita non possono inoltre mancare prodotti caseari come il classico pecorino stagionato, accompagnato dal primo sale, o casu axedu, e dall’immancabile pane carasau insaporito con sale e olio (guttiau).

Proseguendo con i primi piatti, gli invitati al pranzo di Natale sardo, potranno gustare a scelta ravioli di ricotta e spinaci o i culurgiones (ravioli ripieni di patate, pecorino e menta conosciuti soprattutto in Ogliastra) conditi con sugo di pomodoro e pecorino grattuggiato. In alternativa alla pasta ripiena, in Sardegna si festeggia il Santo Natale con un primo piatto fatto a base di gnocchetti tipici conditi con ragù di salsiccia, i cosiddetti malloreddus.
Gusti forti e tradizioni consolidate anche per i secondi piatti tra cui non possono mancare all’appello del pranzo nataliazio l’agnello o il classico porceddu sardo con patate e carciofi crudi in pinzimonio o in insalata.
Per chi ha un palato più sensibile e amante di sapori delicati può invece optare per la pecora in cappotto, ovvero uno stufato saporito di carne realizzato soprattutto nei mesi invernali con l’aggiunta di vari ortaggi come patate, carote, cipolle e sedano.
Un piccolo spazio va poi riservato agli antichi e apprezzatissimi dolci della tradizione antica Sarda come seadas al miele e altre squisite prelibatezze alla pasta di mandorle, miele, noci e uva passa annaffiate con liquore al mirto, limoncello e crema al limone.

Photo Credit: Lachlan Hardy – Flickr.com

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Leggi anche

Commenta via Facebook

INTERVISTE

EDITORIALI

I nostri Quiz