in

Prelievo bancomat, ecco quando siamo sotto osservazione: fate attenzione se prelevate questa cifra

Nuovi obblighi di comunicazione per prelievi e versamenti sopra i 10mila euro al mese. È quanto si legge sul documento ‘Istruzioni in materia di comunicazioni oggettive’, pubblicato sul sito della Banca d’Italia e sottoposto a consultazione pubblica, che contiene le istruzioni con cui l’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia intende disciplinare la materia delle comunicazioni oggettive, “dando prima attuazione all’articolo 47 del decreto legislativo 21 novembre 2007, numero 231 come modificato dal decreto legislativo 25 maggio 2017, numero 90”. Le indicazioni, si legge, sono rivolte alle banche, alle poste, agli istituti di moneta elettronica e a quelli di pagamento.

Leggi anche: Tutte le news sul mondo dell’economia con UrbanPost

Prelievo bancomat: occhio alle cifre, anche cumulate…

Le “operazioni in contante” vengono individuate “quale categoria a elevato rischio di riciclaggio e finanziamento del terrorismo” sottoposte “pertanto a nuovi obblighi di comunicazione”. “Sulla base delle esigenze informative della UIF è stato introdotto un criterio di rilevazione delle operazioni, fondato sul superamento di una soglia di importo pari o superiore a 10.000 euro, calcolato su base mensile”. Si prendono “in considerazione”, avvertono “anche eventuali operazioni ‘cumulate’ nel medesimo periodo, singolarmente pari o superiori a 1.000 euro ed effettuate da parte dello stesso cliente o esecutore”.disabili prelievo bancomat

Come si preleva allo sportello bancomat

Il bancomat (carta di debito) permette di prelevare denaro contante presso tutti gli sportelli automatici ATM presenti sul territorio nazionale e contraddistinti dal marchio del circuito di appartenenza della propria carta. Per evitare spiacevoli sorprese, è bene ricordare che prelevando attraverso uno sportello della propria banca i costi dell’operazione sono pari a zero. Prelevare dall’ATM di una banca diversa dalla propria, invece, implica dei costi di commissione variabili. Con il proprio bancomat (carta di debito), se appartenente ad un circuito internazionale, è possibile prelevare all’estero sostenendo, anche in questo caso, delle piccole spese di commissione. Se si conosce nei dettagli la procedura, questa operazione risulterà assolutamente semplice ed immediata ma, soprattutto, estremamente funzionale.

offerte di lavoro ferrovie dello stato luglio 2018

Assunzioni Ferrovie dello Stato luglio 2018: offerte di lavoro per geometri e ragionieri, requisiti e info domanda (GUIDA COMPLETA)

Sperlonga ragazzina morta in piscina: il drammatico racconto del turista che ha cercato di salvarla