di Alessandra Pizzi

Premio Socialis: il concorso che premia le tesi sulla responsabilità sociale


 

Al via l’undicesima edizione del Premio Socialis: il bando promuove l’incontro tra laureati e imprese mettendo in palio 3 opportunità di stage per tutti i laureati o laureandi con una tesi in ambito CRS. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 novembre 2013.

premio socialis tesi csr

Creare nuove opportunità d’incontro tra laureati e imprese sotto l’insegna della responsabilità sociale: è questa l’ambizione del Premio Socialis, il primo e unico riconoscimento italiano per le migliori tesi di laurea realizzare in ambito Corporate Social Responsability (CSR). Giunto all’undicesima edizione, il bando si propone di promuovere lo sviluppo di tematiche “calde” come l’etica aziendale, la responsabilità sociale, la sostenibilità e l’impatto ambientale, che attualmente valgono ben un miliardo di euro all’anno in termini di investimenti aziendali.

sostenibilità ambiente etica business

In palio, per i primi 3 classificati un’importante opportunità di stage della durata minima di 3 mesi da svolgere presso Errepi Comunicazione e alcuni enti promotori, tra cui Pfizer, Sanofi Pasteur MSD, Uman Foundation, Manager Italia e Lega del Filo d’Oro. Ma vincere non è l’unico scopo di chi partecipa al bando: il progetto si rivela infatti una preziosa vetrina in grado di garantire visibilità a tutti coloro che si sono laureati in CSR, interpretando la materia in chiave di successo al fine di offrire nuovi spunti alle aziende che investono in questo campo.

Il concorso è riservato a tutti i laureati o laureandi che abbiano svolto una tesi di laurea sulla Corporate Social Responsability, in particolare tra i temi di interesse indicati si distinguono: la  responsabilità sociale d’impresa e la corporate governance; i codici etici e le nuove metodologie di rendicontazione e di valutazione; finanza etica, bilancio sociale e analisi dei comportamenti; economia dell’ambiente, della cultura e dello sviluppo sostenibile e rapporti tra profit e non profit; dalle iniziative per la salvaguardia dell’arte e dell’ambiente al sostegno della solidarietà e dei progetti umanitari; rapporti con gli stakeholders e fund raising, pubblica amministrazione e servizi al cittadino, risparmio delle risorse e impegno nei confronti dei dipendenti, attività per la sicurezza sul lavoro e marketing sociale; formazione per la CSR e cultura di gestione delle organizzazioni complesse.

La data di scadenza del bando è fissata per il giorno 15 novembre 2013 e tutte le informazioni sono reperibili sul sito ufficiale.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook