in ,

Pressione alta dieta: sintomi e 5 cibi da evitare per tenerla sotto controllo

Pressione alta dieta: sale, nemico di chi soffre di ipertensione

Con il periodo freddo e le pungenti temperature dell’inverno, sono tante le persone che soffrono di pressione alta a risentirne; i sintomi riaffiorano e spesso anche le dosi di farmaci non sono sufficienti tanto che i medici fanno delle variazioni alle cure mediche. Una situazione di difficile miglioramento almeno fino a che le temperature non decideranno di risalire con il periodo primaverile.

Nel frattempo però, oltre a seguire scrupolosamente le direttive del proprio medico, è bene aiutarsi con una dieta mirata contro la pressione alta: cosa mangiare ma soprattutto quali i cibi da evitare? Uno è certamente il principale nemico di chi soffre di ipertensione, il sale, soprattutto se aggiunto in grande quantità sugli alimenti. Altri ad ogni modo ne contengono già di loro un’importante quantità e per questo è bene non esagerare con questi alimenti: di quali si tratta? Vediamo insieme cinque cibi da evitare nella dieta di chi soffre di pressione alta.

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci sulla pagina Facebook RIMEDI NATURALI!

Pressione alta dieta: 5 cibi da evitare nella propria alimentazione

Uno dei problemi principali, come dicevamo, è l’eccessivo consumo di sale nell’alimentazione, che non aiuta a tenere a bada i sintomi della pressione alta. Per questo motivo è bene evitarli, soprattutto nel periodo invernale, o comunque moderarne seriamente le quantità assunte. Si parte certamente dai cibi confezionati, dalle zuppe in scatola ai piatti pronti: questo tipo di alimenti infatti, per mantenersi nel tempo, sono estremamente salati. Lo stesso principio vale per quel che riguarda salumi e affettati; dallo speck al prosciutto crudo infatti si tratta di cibi estremamente ricchi di sodio per via della loro produzione e per questo motivo è bene limitarne il consumo o almeno scegliere affettati che contengano meno sale.

Un altro genere di alimenti a cui prestare attenzione sono i prodotti da forno: attenzione ad un consumo non controllato di pane, pizza e snack salati derivati come grissini o crackers; essi infatti, ricchi di sale, se consumati in quantità eccessive non sono amici di chi soffre di pressione alta e per questo bisognerebbe limitarli nella dieta. Da preferire, se non si può farne a meno, il pane toscano. Chiudiamo infine questa lista di cibi da evitare con le bevande; gli ipertesi devono guardarsi bene dal consumo di alcolici ma anche di caffè; in questo caso, se non se ne può fare a meno, vale la pena darsi al decaffeinato.

Pressione alta dieta: sintomi e cosa mangiare

Gli ipertesi quindi, in particolare nel periodo invernale devono tenere estremamente sotto controllo i valori della propria pressione, prestare ascolto ai consigli del medico e cercare di seguire uno stile di vita sano, nella dieta (qui potete trovare alcuni consigli su cosa mangiare in questo periodo) come nell’attività fisica. Inoltre, non bisogna dimenticare di ascoltare il proprio corpo e sintomi più comuni che sono campanello d’allarme della pressione alta: mal di testa, stordimento e vertigini, ronzii nelle orecchie, alterazioni della vista e perdite di sangue dal naso.

[dicitura-articoli-medicina]

SIRACUSA BAMBINO SPARA AL FRATELLO

Meningite Treviso morto 18enne: forma non contagiosa

oroscopo di Paolo Fox 2017 Leone

Oroscopo 2017 Paolo Fox Leone: le previsioni per il mese di febbraio