in ,

Proteste a Kiev: perché le persone sono scese in piazza e stanno morendo?

Cosa succede a Kiev, la capitale dell’Ucraina? Perché la piazza è piena di ragazzi giovani, studenti, universitari e intellettuali? Bisogna partire proprio dai giovani per comprendere il dramma e il coraggio di questi manifestanti. I cittadini ucraini intendono rendere noto il proprio dissenso verso le scelte del loro Premier, Viktor Yanukovych (leader del Partito delle Regioni, di matrice filo-russa) il quale continua a tentennare al cospetto di un vantaggioso accordo commerciale con l’Unione Europea.

ucraina manifestazione

Il popolo ucraino sta combattendo contro un conflitto di interessi politici che lo vuole incatenato e dipendente dalla “grande madre Russia”. Il presidente russo Vladimir Putin non era favorevole all’idea che l’Ucraina firmasse l’accordo proposto dall’Unione Europea perché ne sarebbe derivato un inevitabile allontanamento a favore dell’Europa laddove l’Ucraina è sempre stata considerata una costola alle dipendenze della Russia. Yulia Tymoshenko, ex primo ministro ucraino arrestata nel 2011 con l’accusa nebulosa di “abuso di potere” e diretta avversaria politica dell’attuale leader ucraino, avrebbe dovuto essere liberata immediatamente secondo l’accordo prospettato con l’Unione Europea ma Yanukovych ha scelto di chiudere con il continente a favore di un accordo con Putin.

Il 18 febbraio 2014 era stata la giornata più sanguinosa da quando erano iniziati gli scontri tra manifestanti e polizia: 25 civili sono morti in circostanze violente. L’ultima vittima, o meglio, quella più tristemente nota per via del suo tweet in cui, dopo essere stata ferita alla gola ha scritto “muoio”, pare essere una 21enne infermiera volontaria. Oggi, tragicamente, secondo le ultime fonti, il numero dei morti si aggirerebbe intorno al centinaio.

piccolo genio al pianoforte

Arizona, piccola Einstein a soli tre anni

sanremo 2014 ospiti

Sanremo 2014: classifica provvisoria Renga in testa, Frankie Hi Nrg ultimo, fantastici Perturbazione