di Stephanie Barone in ,

Come pulire l’argento annerito o ingiallito: ecco come fare in modo naturale


 

Stanchi di avere l’argenteria e i gioielli anneriti o ingialliti? Ecco come pulire l’argento macchinato in modo naturale, facile e veloce.

come pulire l'argento, come pulire l'argento annerito, come pulire l'argento ingiallito, come pulire l'argento in modo naturale, come pulire l'argento con sale e bicarbonato, come pulire l'argento macchiato,

Come pulire l’argento: perché diventa macchiato, annerito e ingiallito?

Uno dei modi più semplici per capire se un accessorio di casa o un gioiello è in argento è vedere se con il tempo annerisce o ingiallisce. Non si tratta infatti di scarsa qualità del materiale, anzi, questo effetto è la dimostrazione che si tratta effettivamente d’argento. Con il tempo, soprattutto se si tende a non utilizzare spesso quell’oggetto, esso comincia a macchiarsi, si crea una patina gialla che con il tempo di annerisce. Questo processo si chiama ossidazione e dipende dal fatto che l’argento entra a contatto con sostanze che ci sono nell’aria come ozono, l’acido solfidrico lo zolfo. Come pulire l’argento da questo effetto?

Se ovviamente è un processo del tutto naturale, non è però molto bello da vedere e con il tempo, la presenza delle macchie e della patina, rende i vostri oggetti in argento del tutto inutilizzabili. Pulire l’argento ossidato però non è particolarmente difficile e si tratta di un processo che va fatto regolarmente nel tempo, soprattutto nel caso in cui non utilizziate molto spesso quegli oggetti. Ecco quindi qualche consiglio sugli ingredienti naturali perfetti per pulire l’argento e farlo risplendere nuovamente.

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook!

Come pulire l’argento: gli ingredienti per pulirlo in modo naturale

Diversi sono gli ingredienti naturali che possono aiutare a pulire l’argento vittima delle macchie dell’ossidazione. Tra i più comuni c’è certamente il bicarbonato di sodio; un metodo molto semplice è ad esempio portare a bollore una pentola d’acqua in cui sono stati sciolti tanti cucchiai quanti litri di acqua avete utilizzato. Giunta a temperatura sarà sufficiente immergervi per qualche minuto i vostri oggetti d’argento. Una volta sciolta l’ossidazione potrete semplicemente asciugarli con un panno di cotone. Se le macchie sono molto vecchie e faticano a venire via, grattate leggermente la superficie degli oggetti con del bicarbonato leggermente inumidito e poi sciacquate il tutto.

Un altro ingrediente perfetto da utilizzare per pulire l’argento senza fatica è il sale grosso. Sarà sufficiente infatti ricoprire un contenitore di vetro con un foglio di alluminio e versarvi del sale grosso nel quale posizionare i vostri oggetti in argento. Infine versarvi sopra dell’acqua calda. Lasciate agire il composto per circa un’ora, poi pulite i vostri oggetti con un panno di cotone.

Come pulire l’argento: i metodi più aggressivi per le macchie ostinate

Ovviamente più tempo è trascorso dall’ultima pulizia, più sarà difficile riuscire a togliere completamente le macchie dell’ossidazione dell’argento. Vi sono però altri ingredienti per questo procedimento, sempre del tutto naturali, però più aggressivi. Con questi ultimi quindi è necessario prestare attenzione, dosare bene la quantità e il tempo per evitare che gli oggetti in argento si rovinino. Il primo ingrediente è certamente il limone; aggiungendo del succo di questo agrume al bicarbonato e strofinando con un panno sull’argento riuscirete a togliere anche le ultime macchie. Attenzione però a sciacquare tutti gli oggetti con l’acqua alla fine del trattamento.

L’altro ingrediente naturale per pulire l’argento è invece l’aceto; riempite quindi una bacinella con acqua calda e mezzo bicchiere di aceto. A questo punto immergete per circa mezzora i vostri oggetti in argento, poi sciacquate il tutto sotto l’acqua corrente per eliminare i residui. Questo metodo donerà nuova lucentezza all’argenteria ma attenzione a non lasciare gli oggetti immersi troppo tempo, rischiano di rovinarsi.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook

Parliamo di...