in

Recanati pozzo degli orrori news: i resti ossei sono di Mossammet Cameyi

Porto Recanati pozzo degli orrori tragica ultim’ora: appartengono a Mossammet Cameyila ragazzina scomparsa da Ancona il 29 maggio 2010, le ossa trovate nel pozzo degli orrori all’Hotel House nei mesi scorsi. Lo ha reso noto poco fa in una nota ufficiale il procuratore della Repubblica di Macerata, Giovanni Giorgio, riferendosi all’esito dei primi accertamenti di laboratorio effettuati dal medico legale Adriano Tagliabracci.

La 15enne bengalese scomparve ad Ancona il 29 maggio 2010. Il corpo è stato rinvenuto in una sorta di pozzo. “Al momento” – afferma il procuratore – “può ragionevolmente ipotizzarsi che la ragazza, una volta giunta da Ancona alla stazione ferroviaria di Porto Recanati, si sia recata verso l’Hotel House per poi venire uccisa e sotterrata nei pressi dell’immobile”.  Il procuratore ha poi lanciato un appello: “Si invita chiunque possa fornire notizie a contattare o a recarsi nelle Questure di Ancona o Macerata, in altri uffici di polizia giudiziaria o nella stessa procura della Repubblica di Macerata. Ciò al fine di raccogliere elementi utili alle indagini”.

Potrebbe interessarti anche: Pozzo degli orrori Porto Recanati news: ossa umane forse anche di un neonato

resti umani porto recanati

La speranza è che possano essere raccolti elementi utili per lo svolgimento di indagini non certo semplici, visto che la sparizione della ragazzina risale a otto anni fa. La famiglia di Cameyi ha sperato fino all’ultimo che i resti ossei rinvenuti non appartenessero a lei, ma oggi ciò che dalla prima ora si era temuto ha trovato purtroppo tragica conferma: è infatti ormai certo che i resti ossei rinvenuti nei pressi dell’Hotel House di Porto Recanati appartengano alla minore Mossammet Cameyi.

Autostrade in tempo reale: traffico, incidenti, chiusure oggi 29 giugno 2018

morta in spagna martina rossi news

Morte Martina Rossi processo: accadeva mentre lei moriva, lacrime e angoscia in aula