di M.B. Michela in ,

Renata Rapposelli news, figlio pc: digitata diverse volte la parola ‘Chienti’


 

Renata Rapposelli news figlio: nel suo pc digitata diverse volte la parola ‘Chienti’. Torna nell’inchiesta la parola che indica il luogo in cui è stato trovato il cadavere della pittrice, che Simone Santoleri citò involontariamente a Chi l’ha visto? settimane prima che la madre venisse ritrovata morta proprio lì

RENETA RAPPOSELLI NEWS

Morte Renata Rapposelli: digitata la parola ‘Chienti’ sul pc del figlio indagato

Morte Renata Rapposelli ultime notizie: durante la trasmissione di Rai 3, Chi l’ha visto?, andata in onda ieri sera, 6 dicembre, un’importante indiscrezione sulle indagini relative al giallo di Giulianova.

GIALLO DI GIULIANOVA ULTIME NOTIZIE SU URBANPOST

Si è appreso infatti che durante le analisi informatiche sui computer del figlio di Renata Rapposelli è emerso che sarebbe stata digitata diverse volte la parolaChienti’. Adesso gli specialisti dei Ris di Roma starebbero cercando di recuperare i files cancellati. ‘Chienti’ non è una parola qualunque in questa vicenda: è il fiume sulla riva del quale lo scorso 10 novembre è stato ritrovato il cadavere in avanzato stato di decomposizione della pittrice anconetana di cui si erano perse le tracce la sera dell’8 ottobre 2017.

Simone Santoleri e il lapsus sul Chienti a Chi l’ha visto?

Chienti è il fiume che scorre nella zona di campagna di Tolentino dove è stato ritrovato il corpo senza vita della pittrice. Chienti è la parola che viene citata involontariamente proprio dal figlio della donna durante un’intervista a Chi l’ha visto?, quando ancora Renata era considerata ‘solo’ una persona scomparsa e si era ben lungi dall’ipotizzare che invece era già morta, e che il suo cadavere sarebbe stato trovato, del tutto casualmente, così lontano da Giulianova, dove la donna era stata il giorno in cui è sparita. Un ‘lapsus’ a dir poco sospetto, quello fatto dal figlio della Rapposelli che, è noto, risulta indagato insieme al padre Pino per omicidio in concorso e occultamento di cadavere.

Morte Renata Rapposelli news: il figlio tradito da un lapsus in tv svela dettaglio compromettente (VIDEO)

Simone Santoleri nel ricostruire i fatti, mentre raccontava di avere appreso della denuncia di scomparsa di Renata Rapposelli da parte del maresciallo dei Carabinieri di Cingoli ammise: “Mi viene da dire ‘Chienti’ e non so perché, invece è Cingoli”. E adesso la concreta possibilità che dal suo pc abbia digitato quella parola, ‘Chienti’. Zona che lui ai microfoni della trasmissione ha sempre detto di non conoscere né frequentare.

Morte Renata Rapposelli

Pittrice uccisa: si cercano borsa e telefono cellulare

Ancora non si trovano il telefono cellulare e la borsa di Renata Rapposelli, che potrebbero dire molto su come sono andati i fatti quell’8 ottobre. Manca anche una scarpa da ginnastica che la donna indossava quel giorno. Gli investigatori li stanno cercando nel fiume Chienti, proprio perché Simone ha nominato più volte quel luogo. L’area del ritrovamento nei prossimi giorni sarà disboscata proprio per facilitare le ricerche.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook