in ,

Riduzione Tassa Rifiuti, l’emergenza porta sconti fino all’80%: la sentenza della Cassazione

Prevista la riduzione tassa rifiuti, la cosiddetta TARSU, nei Comuni colpiti dall’emergenza spazzatura. Una sentenza della Cassazione – la numero 22531/2017 – che riconosce ai contribuenti il diritto alla riduzione della tassa o della tariffa rifiuti anche se il disservizio non è responsabilità diretta del Comune.  La sentenza ha dato ragione al Britannique, nome storico dell’hotellerie napoletana, che è dovuto arrivare fino alla Suprema Corte per farsi riconoscere il diritto a uno “sconto” del 60% sulla Tarsu del 2008.

>>> LE NOTIZIE UTILI CON URBANPOST <<<

Riduzione Tassa Rifiuti: la sentenza della Cassazione

Secondo quanto espresso dalla sentenza della Cassazione relativo al caso “Napoli” sul pagamento della Tarsu nonostante l’emergenza si evidenzia come siano le regole sulla Tarsu, scritte all’articolo 65 del decreto legislativo 507/1993, che impone di far pagare al massimo il 40% del conto ordinario quando il servizio di raccolta si blocca oppure è effettuato in grave violazione delle prescrizioni del regolamento. Non solo: quando la mancata raccolta determina una situazione riconosciuta dalla competente autorità sanitaria di danno o pericolo di danno alle persone o all’ambiente, l’utente può “auto-ridursi” la tassa oppure chiedere di riavere quanto pagato di troppo.

La Tarsu (e a maggior ragione oggi la Tari), secondo quanto stabilito dalla Cassazione, si applica per pagare un servizio, che va svolto secondo le regole: qualora questo non ci sia, va riconosciuto lo sconto previsto dalla legge. La riduzione, spiega la sentenza, non è una sanzione per l’amministrazione comunale inadempiente, ma serve a ripristinare un tendenziale equilibrio tra quanto si paga e i costi del servizio effettivamente reso.

Riduzione Tassa Rifiuti: la particolarità della Tari

Come evidenza Il Sole 24 Ore, questa sentenza della Cassazione relativa all’emergenza rifiuti, ha una ricaduta attuale nella disciplina della Tari (commi 655-656 della legge 147/2013), cioè dell’ultima arrivata nel ricco panorama di acronimi delle tasse-tariffe italiane sui rifiuti, che aumenta ulteriormente lo sconto e impone di far pagare solo il 20% quando la raccolta dei rifiuti si blocca o procede a scossoni.

 

Hugh Hefner è morto: addio al fondatore di Playboy

Diretta Apollon Limassol Atalanta streaming gratis

Diretta Lione – Atalanta dove vedere in tv e streaming gratis Europa League