in

Riforma fiscale 2018, Flat Tax? La Lega accelera e annuncia importanti novità

La riforma fiscale prevista nel contratto di Governo Conte si attuerà. Parola di Matteo Salvini, Ministro degli Interni, che oggi all’assemblea di Conferscenti ha sottolineato come: “Non vengo a vendere promesse, ma a parlare di quanto contenuto nel programma; ridurremo le tasse, non aumenteremo Iva e accise, ma avvieremo già nel 2018 la rivoluzione fiscale impostata sulla flat tax partendo dai redditi degli imprenditori per poi arrivare a quelli delle famiglie. E poi la lotta all’abusivismo commerciale”. Insomma, il leader della Lega e vicepremier sembra avere le idee chiare in tema riforma fiscale 2018. E la conferma arriva anche dal capogruppo alla Camera del Carroccio: “Il primo step della rivoluzione fiscale voluto dalla Lega è finalmente partito. Questa mattina è infatti stata presentata la nostra proposta di legge sulla Flat Tax che estende il regime minimo/forfettario del 15% per tutte le partite Iva fino ad un volume d’affari di 100mila”. 

Leggi anche: Tutte le curiosità sul Governo 2018 con UrbanPost

Flat tax news: «Avrebbe dovuto farla la sinistra, ma arriva sempre tardi»

Flat Tax 2018 novità: cosa sappiamo?

“Per le start-up, inoltre, l’aliquota prevista è del 5% per 3 anni estesa a 5 anni per gli under 35 e gli over 55 – spiega Molinari – . Il nostro obiettivo è da una parte estendere ad una platea più ampia possibile la semplificazione degli adempimenti contabili con un regime forfettario unico al 15% (o al 5%) e dall’altro sburocratizzare e facilitare la vita di imprese e professionisti”. “I contribuenti non dovranno adempiere ad obblighi di contabilità, studi di settore, spesometro. Unico adempimento la dichiarazione dei redditi. Il regime sarà opzionale. Dalle parole ai fatti – conclude il capogruppo della Lega alla Camera -: la flat tax è partita e piccole e medie imprese, liberi professionisti e start-up ne beneficeranno dando, di riflesso, un input positivo all’economia e all’occupazione”.

Come funziona la Flat Tax?

Il nuovo regime fiscale voluto fortemente da Lega e Movimento 5 Stelle, secondo i suoi sostenitori, garantirebbe “una maggiore equità fiscale a favore di tutti i contribuenti: famiglie e imprese”. “La finalità – si legge nel contratto di governo – è quella di non arrecare alcun svantaggio alle classi a basso reddito, per le quali resta confermato il principio della ‘no tax area’, nonché in generale di non arrecare alcun trattamento fiscale penalizzante rispetto all’attuale regime fiscale”.

Il discorso di Salvini a Pontida il 1° luglio 2018

Ultimi sondaggi elettorali, Quorum: percentuali dei partiti al 10 luglio 2018

Abolizione vitalizi, Di Maio a Unomattina: “Oggi giornata storica, finalmente!”

Fisherman’s Friend StrongmanRun 2018

Fisherman’s Friend StrongmanRun 2018, Michele Evangelisti sarà la special guest a Rovereto