in

Riforma Pensioni 2018, con il Governo Conte arriva l’abolizione della Legge Fornero? Ecco cosa cambia

Il Governo Conte è realtà. Tra i primi passi che potrebbe muovere il nuovo governo c’è sicuramente uno dei cavalli di battaglia del programma gialloverde: il superamento della legge Fornero con la conseguente abolizione. Con un eventuale decreto estivo, arriverebbero subito lo stop all’Ape sociale e il via a ‘opzione donna’. Per quota 100 (ossia la somma di età e anni di contributi) si dovrebbe attendere la legge di bilancio. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla possibile Riforma Pensioni 2018 con il Governo Conte.

Leggi anche: Tutto quello che c’è da sapere sul mondo delle pensioni con UrbanPost

Riforma pensioni Matteo Salvini con i lavoratori precoci

Pensioni 2018, quali scenari con l’abolizione della Legge Fornero?

Cosa succederebbe se venisse abolita la Riforma della pensioni del 2011? Cambierebbe l’età per accedere alla pensione di vecchiaia e si ritornerebbe alle vecchie quote con le differenze tra lavoratori dipendenti e autonomi e tra lavoratori pubblici e privati.

Per i lavoratori dipendenti fino al 2018 si potrebbe accedere a:

  • pensione di anzianità: quota 97,6 con almeno 35 anni di contributi e 61 anni e 7 mesi di età e attesa di 12 mesi per la finestra dalla maturazione dell’ultimo requisito;
  • pensione di anzianità: 40 anni di contributi e 15 mesi di attesa per la finestra:
  • pensione di vecchiaia: 65 anni e 7 mesi di età e 20 anni di contributi, per gli uomini e le dipendenti pubbliche; 61 anni e 10 mesi di contributi per le lavoratrici del settore privato e finestra di attesa di 12 mesi.

Per i lavoratori autonomi lo scenario per il 2018 potrebbe essere:

  • pensione di anzianità: quota 98,6, con 35 anni di contributi e 62 anni e 7 mesi di età e finestra pari a 18 mesi dalla maturazione dell’ultimo requisito;
  • pensione di anzianità: 40 anni di contributi e una finestra di attesa di 21 mesi,
  • la pensione di vecchiaia: 65 anni e 7 mesi di età e 20 anni di contributi, per gli uomini, e con 61 anni e 10 mesi di contributi per le lavoratrici del settore privato e una finestra di attesa di 18 mesi.

pensioni 2017 news, flessibilità opzione donna e usuranti le risorse ci sarebbero

Abolizione della Legge Fornero: quanto costa?

La Ragioneria dello Stato ha previsto il valore dell’eliminazione della Legge Fornero: si stima un costo di circa 350 miliardi di euro da qui fino al 2060. Un buco che si farebbe sentire maggiormente tra il 2020 e il 2030 con un sacrificio di un punto di Pil ogni anno, circa 17 miliardi di euro, con un massimo di 1,4 punti (23,8 miliardi di euro) tra 2 anni.

Replica La mafia uccide solo d’estate 2 ultima puntata del 31 maggio 2018: come vedere il video integrale

pace-fiscale-cosa-è-come-funziona

Pace Fiscale: cosa è, come funziona e a chi è rivolta? Il pilastro del Governo Conte