in

Riforma Pensioni 2018, la proposta della CGIL: “Uscita a 62 anni”

Riforma Pensioni 2018, la proposta della CGIL avanzata nella giornata di ieri, mercoledì 18 aprile 2018. La sigla sindacale, insieme a Fondazione Di Vittorio, ha avanzato la proposta ‘I sistemi previdenziali in Europa’. La Cgil compara i diversi sistemi dei paesi europei, e da essa emerge che l’Italia è quello in cui l’età per la pensione di vecchiaia è più alta, 67 anni sia per gli uomini che per le donne a partire dal 2019. Un limite molto elevato: in Germania si raggiungeranno i 67 anni solo nel 2029, mentre in Spagna pochi anni prima, nel 2027. Peggio dell’Italia si trova solo la Grecia dove l’età pensionabile è già stata portata a 67 anni a causa della grave crisi dell’ultimo decennio.

Leggi anche: Tutte le news con UrbanPost

Riforma Pensioni 2018, la proposta della CGIL

“È fondamentale reintrodurre un meccanismo di flessibilità in uscita in Italia, come previsto nella nostra piattaforma sindacale unitaria, con un’età di accesso al pensionamento a partire dai 62 anni, e occorre superare strutturalmente l’impianto della legge Monti Fornero introducendo i necessari elementi di sostenibilità, in particolare nei confronti dei giovani, delle donne, di chi svolge lavori manuali e gravosi, e dei lavoratori precoci”. A proporlo è il segretario confederale della Cgil Roberto Ghiselli. Il meccanismo di adeguamento del requisito pensionistico vigente in Italia, con verifiche biennali, risulta essere il più rigido in Europa e, secondo le stime previste dalla Ragioneria dello Stato, raggiungeremo i 69 anni e 5 mesi nel 2050. Nessun paese ha un’età così elevata nelle proprie previsioni.

Riforma Pensioni 2018, cosa è la previdenza complementare

Per la Cgil c’è la necessità di promuovere la previdenza complementare, a partire da quei settori dove oggi è marginale, ma solo come strumento a supporto e a sostegno della previdenza pubblica. Un’altra differenza emersa nel corso dell’iniziativa è che alcuni paesi, come Francia, Germania e Inghilterra, valorizzano ai fini previdenziali periodi come la formazione e la cura-educazione dei figli. Per quest’ultima, nel caso inglese si raggiungono maggiorazioni sino a dieci anni.

donna scomparsa a gambolò

Luciana Fantato scomparsa a Gambolò: la donna non torna a casa per colpa del marito?

Personale Ata 2018 terza fascia: cosa succede se non si è presentato il Modello D3? Le ultimissime dal MIUR