di Antonio Paviglianiti in

Rimborso Iva 2018 novità: il fisco velocizza i tempi, ecco cosa cambia con l’anno nuovo (GUIDA)


 

Rimborso Iva 2018 novità, come cambia la modalità di accreditamento da parte dell’Agenzia delle Entrate? Ecco tutte le news in merito

Novità anche per il Rimborso Iva 2018 con l’arrivo del nuovo anno: il fisco, attraverso una nota dell’Agenzia delle Entrate, fa sapere di aver velocizzato i tempi a partire dal primo gennaio. Cosa cambia? Quali sono le novità in materia Iva per il 2018? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Leggi anche: Le scadenze fiscali 2018

Rimborso Iva 2018 novità: ridotti i tempi di accreditamento

Cosa cambia per il Rimborso Iva 2018? L’Agenzia delle Entrate accelera i tempi per i rimborsi Iva alle imprese. Il Fisco dal primo gennaio 2018 farà i versamenti direttamente sui conti correnti delle società, senza il passaggio intermedio sulle tesorerie provinciali, con una riduzione dei tempi di tre settimane. La novità è contenuta in un provvedimento firmato dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, che definisce le modalità dei rimborsi.

Rimborso Iva 2018 novità: cosa cambia?

Ma cosa cambia per quanto concerne il Rimborso Iva 2018? L’Agenzia delle Entrate ha avviato nuove modalità di lavorazione delle richieste basate sul profilo di rischio dei contribuenti. Infatti, in relazione al profilo di rischio, individuato in modo completamente automatizzato, viene differenziata l’istruttoria degli uffici. In tal modo da un lato è velocizzata l’erogazione dei rimborsi Iva di quelle imprese che presentano un basso profilo di rischio, dall’altro il personale dell’Agenzia delle entrate può dedicarsi con maggiore intensità al controllo delle posizioni più rischiose.
L’affinamento di questa metodologia di lavoro nel corso del tempo ha consentito di ridurre drasticamente i tempi di lavorazione delle istanze di rimborso, che sono passati da 180 giorni medi del 2014 a circa 90 giorni medi del 2017 di cui circa 20 dovuti a passaggi intermedi nelle tesorerie provinciali che scompariranno definitivamente nel 2018 grazie al provvedimento firmato dal direttore che recepisce quanto previsto dal dl 50/2017.

Come essere informati sul Rimborso Iva 2018

Ma come si può essere informati sui rimborsi fiscali di cui i contribuenti possono beneficiare? Per avvisare i cittadini dell’avvenuto accredito di un rimborso, nel corso del 2017 l’Agenzia delle Entrate ha inviato circa 38mila sms, di cui 16mila solo nel mese di dicembre. Per ricevere le comunicazioni del Fisco e essere informati in tempo reale, basta fornire il proprio numero di cellulare nell’area riservata del sito di Agenzia delle Entrate.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook