di Monia Trentarossi

Rischio sovrappeso? Ecco come calcolarlo


 

Indichiamo con il nome di Body Mass Index, abbreviato BMI, l’indice di massa corporea dell’individuo, che indica l’equilibrio del rapporto fra peso ed altezza. Il BMI è un indicatore che valuta il rischio di obesità di una persona

Rischio Sovrappeso Come Calcolarlo
Il sovrappeso rappresenta un pericolo per l’individuo: è l’anticamera di numerose patologie e relative conseguenze, quali malattie cardiovascolari, diabete, ipertensione, osteoartrosi, neoplasie.  E molte di queste patologie sono fra le principali cause di morte della popolazione.
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il l’indice di massa corporea si calcola dividendo il peso in chilogrammi per il quadrato dell’altezza in metri (kg/m2). Esempio: se il peso è 80 kg e l’altezza è 160 cm il B.M.I. sarà: 80 : (1,6 x 1,6) = 31,25.

Qui sotto vengono riportati i valori di riferimento del BMI: sono calcolati considerando come normopeso la fascia di popolazione risultata a minor rischio di sviluppo di malattie per cui il peso corporeo sia riconosciuto fattore di rischio.

Sottopeso <18,5
Normopeso 18,5-24,9
Sovrappeso 25-29,9
Obesità lieve I classe 30-34,9
Obesità moderata II classe 35-39,9
Obesità grave III classe >40
Esistono anche comodi strumenti online che permettono di calcolare automaticamente il BMI

Indice di Massa Corporeo Calcolo

 
Il Body Mass Index valuta la proporzione altezza/peso, ma non considera una variabile importante e spesso comunemente trascurata: la percentuale di massa grassa e massa magra dell’individuo.
La massa magra è il tessuto muscolare, mentre la massa grassa è il tessuto adiposo. Vediamo le principali differenze.
La massa magra è costituita al 60% da acqua ed influenza notevolmente il metabolismo. Maggiore è la massa muscolare, più calorie si bruciano, soprattutto in attività, ma anche a riposo.
La massa grassa invece è povera di acqua e non consuma calorie. La massa grassa, a sua volta si distingue in grasso essenziale e grasso di deposito.

Il grasso essenziale
E’ grasso funzionale, utilizzato  dai tessuti per le funzioni metaboliche.
La percentuale di questo grasso è differente per i due sessi:
3% uomini – 12% donne

Il grasso di deposito
E’ il grasso sottocutaneo e il grasso che riveste i visceri proteggendoli dal punto di vista meccanico.
Anche in questo caso la percentuale di grasso è differente per i due sessi, ma in misura minore:
12% uomini – 15% donne

La massa grassa è presente in quantità superiore nelle donne rispetto agli uomini in quanto correlata alla funzione riproduttiva.

Le percentuali di massa grassa ideale sono stimate in:

maschio: 15%
femmina: 23%

Mentre le percentuali di massa grassa media negli occidentali sono:

maschio: 23%
femmina: 32%
La percentuale di massa grassa e massa magra può essere misurata attraverso strumenti specifici quali la plicometria e l’impedenziometria.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Correlati

Commenta via Facebook