in

Risultato elezioni Friuli Venezia Giulia 2018: spoglio in tempo reale

12:58 – I risultati delle elezioni in Friuli Venezia Giulia sono praticamente definitivi. Mancano un centinaio di sezioni da scrutinare e Massimiliano Fedriga (Centrodestra) è al 57,2% dei consensi, contro il 26,8% del suo avversario diretto Sergio Bolzonello (PD).«Grazie alla mia gente. Grazie alla mia terra. Ora al lavoro ascoltando e costruendo», ha scritto il neo governatore del Friuli Venezia Giulia in un post su Facebook.

11:29 – Quando le sezioni scrutinate sono 1.065 su 1.369 Massimiliano Fedriga consolida ulteriormente il suo risultato, toccando il 56,9% dei consensi, trascinato da quel notevole 34,8 che sta facendo segnare la Lega nei voti ai partiti. Poco fa è arrivato anche il commento (ironico) di Matteo Salvini che su Twitter pubblica un 2 di picche infilato nella sabbia di una spiaggia friulana e scrive: «Dopo i Molisani, anche donne e uomini del Friuli Venezia Giulia ringraziano il PD per l’egregio lavoro svolto, e salutano Di Maio e compagni. Grazie!».

10:50 –  817 sezioni su 1.369: si profila un vittoria sempre più larga per Massimiliano Fedriga (Centrodestra) che sale al 56,4% contro il 27,9% di Sergio Bolzonello (PD). Bolzonello ammette la sconfitta e telefona al candidato del Centrodestra: «Ho appena sentito Massimiliano Fedriga al telefono e mi sono complimentato per il risultato che ha ottenuto, io ora starò all’opposizione con lo spirito di chi sa di lasciare una Regione in ottima salute e che tale dovrà rimanere nei prossimi 5 anni», ha dichiarato in un comunicato diffuso alla stampa.

10:39 – 692 sezioni su 1.369, si allarga il divario tra Massimiliano Fedriga (Centrodestra), saldamente primo con il 56% dei voti, a Sergio Bolzonello (PD) con il 28,3%. Scende ancora la percentuale conquistata da Alessandro Fraleoni Morgera, accreditato al momento del 12,6% dei consensi.

Il risultato delle elezioni amministrative 2018 in Friuli Venezia Giulia era tutt’altro che scontato, ma dallo spoglio cominciato questa mattina alle 8 si è subito intuito come sarebbe andata a finire. Adesso, quando siamo a 439 sezioni scrutinate su 1369, il candidato del Centrodestra Massimiliano Fedriga è al 55,7% dei voti. L’esponente sostenuto da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia ha ottenuto quasi il doppio dei consensi di Sergio Bolzonello, candidato del PD, al momento al 28,5%. Ancora più distante il Movimento 5 Stelle che con  Alessandro Fraleoni Morgera in questo momento non va oltre il 13% dei consensi. Nessun commento finora da parte dei leader politici nazionali che attendono il consolidarsi dei risultati.

Elezioni amministrative Friuli Venezia Giulia 2018: Il risultato dei partiti

Ma è soprattutto il risultato dei partiti nelle amministrative 2018 del Friuli Venezia Giulia a riservare messaggi importanti alla politica nazionale. Quando siamo quasi a metà delle schede scrutinate emerge un grande risultato della Lega: il partito di Matteo Salvini è ampiamente il primo partito in regione con il 33,3% dei consensi. Un risultato, quello della Lega, anche sopra le aspettative, complice sicuramente il risultato modesto di Forza Italia, al momento al 12,1% e sicuramente del Movimento 5 Stelle, che con solo l’8% dei voti è lontano anni luce da quel 24,5% ottenuto in Friuli Venezia Giulia alle elezioni politiche dello scorso 4 marzo 2018. Nonostante l’ormai praticamente certa sconfitta del suo candidato, il PD invece ottiene un risultato migliore rispetto a quello delle politiche, un 19,6% che fa segnare  una crescita di 9 decimi di punto rispetto alle politiche.

(notizia in aggiornamento)

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

scomparso ragazzo di udine

Ragazzo di Udine scomparso, news Michael Craighero: il giallo dello zainetto e l’atroce dubbio

Formula E Maserati, possibile esordio con una monoposto nel 2019