di Sabina Schiavon in

Roaming in Europa a costo zero? Spuntano costi extra: Agcom apre un’indagine


 

Roaming in Europa, è davvero gratis? L’Agcom pronto ad aprire un’indagine

roaming europa

Il 15 giugno scorso, il roaming in Europa è diventato completamente gratuito con tutte le compagnie di telefonia mobile. Questo significa che è possibile utilizzare la propria tariffa nazionale anche fuori dall’Italia, entro i confini dell’Unione Europea. Alcune compagnie, almeno stando all’Agcom, sembrano però porre limitazioni.

==> ROAMING IN EUROPA: ECCO COSA CAMBIA

“Credo che faremo un richiamo a questi operatori, la prossima settimana” dice al Sole 24Ore Antonio Nicita, commissario Agcom, a proposito delle nuove regolamentazioni sul roaming in Europa. Il servizio – che dovrebbe essere completamente gratuito – sembra infatti essere oggetto di limitazioni, almeno per alcune compagnie telefoniche. Il decreto dell’Unione Europea, infatti, prevede sì una limitazione alla quantità di GB utilizzabili al di fuori del proprio Paese, determinabile però attraverso una formula matematica ben precisa. Ma viene rispettato? Non sempre e, almeno per ora, nell’occhio del ciclone ci sono soprattutto Vodafone e Tim.

Ad esempio, Internet 50 GB di Tim è utilizzabile solamente sul territorio nazionale: stessa cosa succede per il GB aggiuntivo offerte agli utenti con Vodafone Red, nel caso la tariffa sia abbinata all’acquisto di uno smartphone. “Siamo stati costretti a fissare questa soglia per via di un paradosso creato dal Regolamento Europeo che ha azzerato i costi del roaming agli utenti lasciando al contempo molto alti i costi all’ingrosso, quelli cioè pagati dagli operatori” spiegano invece da Fastweb, compagnia che – pur offrendo un solo GB in roaming – ha appena ottenuto la deroga di un anno per allinearsi ai dettami UE. “l regolamento permette di fare eccezioni per offerte particolarmente scontate, ma ritengo che non possa valere per quelle lanciate dopo la fine del roaming. Altrimenti si potrà sempre trovare un modo per discriminare il traffico europeo. Ecco perché sono abbastanza fiducioso che respingeremo queste mosse degli operatori” ha concluso Nicita sul Sole 24Ore. Ma cosa fare per essere sicuri di quanti GB è possibile utilizzare fuori dal proprio Paese? Agli utenti non rimane che contattare il servizio clienti o controllare attentamente le condizioni: Vodafone, invece, nella pagina dedicata al roaming ha messo a disposizione uno strumento che permette di controllare la quantità di GB utilizzabili fuori dall’Italia.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanTech

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...