in

Roberta Ragusa news: anche la figlia crede nell’innocenza del padre Antonio Logli

Caso Roberta Ragusa ultime notizie: il marito Antonio Logli a processo, accusato di omicidio volontario e distruzione di cadavere, si dichiara da sempre innocente ed è ora imputato nel processo d’appello la cui sentenza sarà pronunciata dalla Corte d’assise d’appello di Firenze il prossimo 14 maggio. Non solo il figlio 21enne Daniele ha deciso di esprimergli solidarietà attraverso un memoriale difensivo (che la Corte ha rifiutato di acquisire tra le carte del processo su richiesta dei difensori dell’imputato) in cui ha fatto mettere dal suo legale Beatrice Vestri, nero su bianco, che lui è fermamente convinto dell’innocenza di suo padre, ma anche sua sorella, oggi 16enne, ha fatto lo stesso. La figlia di Antonio Logli e Roberta Ragusa sostiene il papà nel processo d’appello, sebbene ciò non avrà alcun peso nel procedimento poiché i giudici hanno rifiutato di acquisire la tardiva testimonianza sua e del fratello. Sì, perché in tutti questi 6 anni di indagini a carico del loro padre i due ragazzi non si erano mai pronunciati prima. Erano sempre rimasti ‘fuori’ da questa vicenda, anche quando Antonio Logli fu condannato in primo grado a 20 anni di reclusione. Indiscrezioni anni fa parlarono addirittura della presunta avversione della figlia di Logli nei confronti di Sara Calzolaio, l’allora amante segreta (nonché baby sitter dei due ragazzini) che il padre aveva e che portò in casa a convivere con loro pochi giorni dopo la scomparsa della loro madre e dove vive tuttora.

roberta ragusa figlio

Ora anche la figlia minore di Antonio e Roberta, attraverso l’avvocato Beatrice Vestri, ha deciso di dire la sua e prendere posizione in difesa del padre. Identico a quello del fratello il contenuto della sua memoria difensiva. Per lei il padre è innocente, incapace di commettere un reato come quello che gli viene contestato. Una difesa ad oltranza in parte comprensibile, quella fatta dai due fratelli, la cui mente forse nemmeno accetta l’idea della possibilità che il loro padre li abbia privati della mamma. Presa di posizione che però non collima con l’atteggiamento assunto in tutti questi anni: se davvero infatti ritengono il loro papà estraneo ai fatti e sposano la tesi dell’allontanamento volontario, perché non cercano la loro mamma? Perché mai un appello attraverso i social o i programmi tv o le associazioni che si occupano di persone scomparse? Credono davvero che la loro madre, che li aveva sempre amati e accuditi con amore, di punto in bianco sia uscita di casa in pigiama nel cuore della notte per andare chissà dove e abbandonarli?

roberta ragusa news

Leggi anche: Roberta Ragusa news, il figlio Daniele risponde alle critiche della cugina: parole molto dure

Di diverso avviso la Procura Generale, che durante l’udienza di mercoledì scorso ha ribadito la convinzione che Logli sia colpevole dell’omicidio e della soppressione del cadavere della moglie (mai ritrovato), tanto da chiedere alla Corte non solo la conferma della condanna a 20 anni ma anche l’arresto immediato per l’imputato dopo la lettura della sentenza. Nelle 12mila pagine degli atti dell’inchiesta infatti sono evidenziate le prove del fatto che Roberta Ragusa non aveva intenzione di scappare: progetti con la figlia per l’indomani, la lista della spesa da fare e un post-it in cui la donna aveva appuntato due visite mediche imminenti da fare, una per sé e una per i ragazzi il 23 gennaio 2012 e il primo febbraio. Prove che per la pubblica accusa confutano radicalmente l’ipotesi dell’allontanamento volontario fatta dalla difesa.

Ascolti tv C’è Posta per te ultima puntata: il programma di prime time più visto della stagione

Isola dei Famosi 2018 Franco Terlizzi ha abbandonato per motivi di salute?