di M.B. Michela in , ,

Roberta Ragusa news marito: Antonio Logli sarà assunto dal Comune di San Giuliano


 

Roberta Ragusa news marito: Antonio Logli sarà assunto dal Comune di San Giuliano. L’uomo, condannato in primo grado a 20 anni di carcere per l’omicidio della moglie, attende da uomo libero il processo d’appello e ha di recente vinto una vecchia causa intentata contro il Comune. I dettagli della vicenda

Roberta Ragusa ultime news

Antonio Logli condannato e resto di nuovo a processo verrà assunto dal Comune

Roberta Ragusa, il marito Antonio Logli lavorerà presso il comune di San Giuliano Terme, dove risiede, avendo vinto una causa civile contro lo stesso per delle presunte irregolarità sulle modalità di assunzione.

L’uomo, condannato in primo grado a 20 anni di carcere per l’omicidio della moglie e la distruzione del suo cadavere, attende da uomo libero che abbia inizio il processo di secondo grado, la cui prima udienza è fissata per il prossimo 14 marzo. Logli abita nella casa di San Giuliano Terme insieme ai suoi figli e la convivente Sara Calzolaio, amante segreta e baby sitter dei bambini all’epoca dei fatti.

Logli: un risarcimento dal Tribunale per una causa vinta contro il Comune di San Giuliano

Oggi si parla di lui perché il tribunale gli ha dato ragione per una vecchia causa intentata contro il Comune. L’elettricista toscano della Geste si è visto riconoscere un risarcimento di 8mila euro per una selezione illegittima, al quale avrebbe rinunciato in cambio di un posto da amministrativo al comando della polizia municipale.

Il Tribunale ha infatti stabilito che la selezione con la quale Logli fu scartato in favore di un altro candidato al posto pubblico (era il 2010) fu illegittima, ciò significa che ora l’uomo otterrà quel posto pubblico. Avrà un posto da impiegato negli uffici del Comune. A riportare la notizia è Fanpage.it: “Già in passato il giudice del lavoro Franco Piragine aveva condannato il Comune a ripetere la selezione ritenendo illegittimo il trasferimento dell’elettricista, nel 2010, alla Geste. Essendo istruttore di teoria ed insegnante abilitato di scuola guida – ruolo che svolgeva presso l’autoscuola della moglie, Roberta Ragusa – Logli si occuperà dell’archiviazione dei verbali di sanzioni per violazioni del codice della strada”.

CASO RAGUSA NEWS Antonio Logli sentenza

Caso Roberta Ragusa news: Antonio Logli processo d’appello, prima udienza 14 marzo

Antonio Logli ha davvero ucciso la moglie?

La vicenda giudiziaria che vede coinvolto Antonio Logli è finora ferma al primo atto: un processo di primo grado con rito abbreviato che ha visto l’imputato condannato a 20 anni di reclusione. Una sentenza che tuttavia non ha poi cambiato le abitudini di vita del marito di Roberta Ragusa, che non ha (per ora) perso la sua libertà. Logli ha infatti solo l’obbligo di dimora nel comune di residenza, San Giuliano Terme, e il divieto di lasciare la sua abitazione dalle 21 alle 6.

Si dichiara innocente e i suoi legali hanno presentato ricorso in appello. La moglie Roberta Ragusa è scomparsa da Gello Di San Giuliano Terme (Pisa), la notte fra il 13-14 gennaio del 2012, forse dopo aver litigato con il marito, sorpreso a parlare al telefono con l’amante, la cui identità Roberta Ragusa aveva ignorato fino a quel momento. Il super teste Loris Gozi riferì di aver visto la donna litigare con suo marito in strada, dopo la mezzanotte, poche ore prima della sua scomparsa.

Poche settimane dopo la scomparsa, Sara Calzolaio prese il suo posto in casa, quando ancora non si aveva idea di che fine avesse fatto Roberta Ragusa. Se davvero allontanatasi volontariamente (come Logli volle far credere dalla prima ora), sarebbe anche potuta tornare a casa da un momento all’altro. L’uomo invece si comportò da subito come se avesse la certezza che la donna non sarebbe mai più rincasata.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook