in

Roberto Scarpinato è il nuovo Procuratore Generale di Palermo

Dopo la lettera del Presidente ella Repubblica al CSM a provvedere alla copertura, almeno, dei più importanti uffici giudiziari. Arriva la nomina alla Procura Generale di Palermo.

Roberto Scarpinato era rimasto l’unico candidato in corsa per la poltrona di procuratore generale dopo che l’altro candidato, Alberto Russo, è stato nominato dal plenum presidente di sezione della Cassazione.

Scarpinato è stato componente del pool antimafia di Palermo e dall’aprile del 2010 alla guida della procura di Caltanissetta. Nella sua carriera si è occupato degli omicidi di Piersanti Mattarella, presidente della regione siciliana, di Pio La Torre, segretario regionale del Partito Comunista Italiano, dell’omicidio dell’europarlamentare Salvo Lima e del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, Prefetto di di Palermo, infine è stato pm nel processo a Giulio Andreotti.

 

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Sanremo 2013, la concorrenza corre ai ripari

crocetta l'espresso

Sicilia, Crocetta contro gli Usa per il Mous: “Non siamo colonia americana”