in

Roma donna bruciata viva al parco, news: in casa un particolare molto sospetto

Roma, donna carbonizzata nel parco delle Tre Fontane ultime notizie: Maria Cristina Olivi –  49enne incensurata, residente poco distante dal luogo in cui ha trovato la morte – quando il suo corpo veniva divorato dalle fiamme era ancora in vita. Ad ucciderla le esalazioni di fumo. Questa la drammatica conferma giunta nelle scorse ore dall’esame autoptico. Il giallo è un vero rompicapo: si indaga infatti per omicidio ma al momento è difficile imboccare una precisa pista investigativa. La vittima aveva una vita specchiata. I residenti nel palazzo in cui abitava quasi non l’avevano mai vista, non la conoscevano. Maria Cristina conduceva una vita ritirata, abitava da sola e lavorava da qualche mese in una lavanderia. Non ci si spiega per quale motivo prima dell’alba dello scorso venerdì 20 aprile, si trovasse all’interno del parco delle Tre Fontane, poco distante dalla sua abitazione. Perché ci è andata, ma soprattutto chi ha incontrato? Un mistero ancora senza risposte.

roma donna carbonizztaa

Roma donna carbonizzata autopsia particolare atroce: Maria Cristina Olivi bruciata viva

La 49enne all’apparenza non aveva nemici né frequentazioni sospette o poco raccomandabili. Un uomo che stava facendo jogging venerdì mattina, poco prima delle 7:30, ha visto il suo corpo ancora in fiamme e ha dato subito l’allarme. Prima però altre persone avevano sentito la puzza di fumo e visto quel rogo. Le indagini in corso sono infatti volte a capire cosa sia potuto succedere ma soprattutto se qualcuno ha visto o sentito qualcosa nelle ore precedenti il ritrovamento del corpo, che secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti sarebbe stato dato alle fiamme poco dopo le 4 del mattino. La donna indossava una gonna ed era scalza. Sul cadavere e tutt’intorno sarebbero state trovate tracce di liquido infiammabile ma nessuna tanica vuota di benzina né di un accendino. Due elementi, questi, che da subito hanno portato gli inquirenti ad escludere il suicidio.

Come riferito stamani da Chi l’ha visto?, gli investigatori hanno già effettuato un primo sopralluogo in casa della donna, trovata perfettamente in ordine. C’è però un particolare importante che ha colpito i carabinieri: la porta di ingresso non solo non era chiusa a chiave, ma è stata trovata socchiusa. Cosa significa? Che Maria Cristina era uscita un attimo con l’intento di rientrare subito? Perché allontanarsi da casa nel cuore della notte senza chiudere la porta di casa? Al momento è un mistero. La donna soffriva di depressione, ma la sera prima di sparire aveva parlato al telefono con la madre, la quale ha riferito di averla sentita tranquilla, serena, non certo turbata da qualcosa.

Ultimi sondaggi elettorali, Tecnè: percentuali dei partiti al 5 maggio 2018

Ultimi sondaggi elettorali: percentuali dei partiti al 23 aprile 2018

Amici 17 Heather Parisi e gli attacchi sui social da parte dei fan di Biondo: il comunicato ufficiale