in

Roma donna carbonizzata autopsia particolare atroce: Maria Cristina Olivi bruciata viva

Roma, donna carbonizzata nel parco delle Tre Fontane ultime notizie: l’autopsia sulla salma di Maria Cristina Olivi –  49enne incensurata, residente poco distante dal luogo in cui ha trovato la morte – rivela che la donna sarebbe stata bruciata viva. Una morte terribile. Il suo corpo era ancora in fiamme quando un uomo che stava facendo jogging venerdì mattina, poco prima delle 7:30, lo ha visto e ha dato subito l’allarme. La donna indossava una gonna ed era scalza. Sul cadavere e tutt’intorno sarebbero state trovate tracce di liquido infiammabile ma nessuna tanica vuota di benzina né di un accendino. Due elementi, questi, che da subito hanno portato gli inquirenti ad escludere il suicidio.

roma donna carbonizztaa

La donna, che abitava da sola in un appartamento a pochi metri dal luogo del ritrovamento del corpo, sarebbe morta bruciata viva. E’ quanto emerge dai primi risultati dell’autopsia effettuata al policlinico Tor Vergata. Sul cadavere della vittima non sarebbero stati riscontrati segni di violenza. Una prima certezza da cui far partire le indagini sull’accaduto, ancora avvolto dal mistero. Sebbene la pista investigativa più caldeggiata sia quella dell’omicidio, l’ipotesi del suicidio non è stata ancora abbandonata. Occorreranno infatti altri accertamenti che possano permettere alla Procura di dirlo con certezza.

Leggi anche: Roma donna carbonizzata: il giallo si infittisce, ecco perché

Maria Cristina Olivi è deceduta soffocata dal fumo sprigionato dal suo stesso corpo che veniva divorato dalle fiamme e, questo è il terribile particolare che rende la vicenda ancora più sconcertante, mentre bruciava la donna era ancora viva. Lo ha appurato il medico legale Silvestro Mauriello, del Policlinico di Tor Vergara, che ha effettuato l’esame autoptico: la morte è giunta per l’asfissia prodotta dal fumo delle fiamme, sul corpo non risultato segni evidenti di violenza e/o colluttazione. A rendere poco credibile la pista del suicidio non solo il fatto che accanto al corpo non siano stati trovati né un accendino né una tanica di liquido infiammabile, ma anche l’indiscrezione secondo la quale la 49enne nell’ultima telefonata fatta alla madre era apparsa serena e non sono stati ritrovati biglietti o altri messaggi. Soffriva di depressione, questo sì, ma la sua condotta non avrebbe indotto i familiari a nutrire timori particolari sulla possibilità che avesse intenzione di togliersi la vita. Non si esclude che lì dove è morta possa avere incontrato casualmente il suo killer. Nel parco delle Tre Fontane, infatti, poco distante dal corpo carbonizzato hanno sede diversi alloggi di fortuna di senzatetto.

 

 

domenica live ospiti oggi

Domenica Live oggi ospiti 22 aprile 2018: i finalisti dell’Isola dei Famosi 2018 e Valeria Marini

Nino Formicola contro Francesca Cipriani: “Mi sta sulle pal**” (VIDEO)