in

Roma donna carbonizzata: il giallo si infittisce, ecco perché

Roma, donna carbonizzata nel parco delle Tre Fontane, il giallo si fa sempre più fitto. Si indaga sull’ipotesi di un omicidio. Il corpo senza vita della 49enne – Maria Cristina Olivi, incensurata, residente poco distante dal luogo in cui ha trovato la morte – era ancora in fiamme quando un uomo che stava facendo jogging stamani poco prima delle 7:30 lo ha visto e ha dato subito l’allarme. La donna indossava una gonna ed era scalza. Sul cadavere e tutt’intorno sarebbero state trovate tracce di liquido infiammabile ma nessuna tanica vuota di benzina né di un accendino. Due elementi, questi, che da subito hanno portato gli inquirenti ad escludere il suicidio.

roma donna carbonizztaa

Sul perché la donna, che secondo quanto sta emergendo in queste ore aveva la vita specchiata, si trovasse all’alba in quel parco deserto è ancora mistero. Accanto al luogo i cui è stato trovato il suo corpo ancora in fiamme ci sono delle baracche, alloggi di fortuna di chi bivacca senza fissa dimora. Maria Cristina dal 2010 abitava da sola in un appartamento poco distante da lì. Fino a gennaio aveva lavorato in una cooperativa sociale che organizza servizi di catering, e in questi mesi stava lavorando in una lavanderia. Non aveva profili social e pare che soffrisse di depressione.

Roma donna carbonizzata, qualcuno ha visto e fatto un video: “C’era odore terribile di carne bruciata”

Si stanno cercando eventuali testimoni, visto che secondo il medico legale il corpo sarebbe stato dato alle fiamme intorno alle 4. Nonostante la depressione e un vissuto problematico, nel suo passato non ci sarebbero tentativi di suicidio. Abitava a circa un chilometro dal luogo in cui è stata trovata morta. Secondo i primi accertamenti la 49enne è morta nel parco e a confermare ciò il fatto che risulta bruciata tutta l’erba intorno al corpo. A poca distanza dalla salma gli inquirenti hanno individuato la borsa con all’interno i documenti. Domani il pm Vittorio Pilla affiderà l’incarico per effettuare l’autopsia. Al momento non si esclude nessuna pista. Un senza fissa dimora che frequenta abitualmente il parco avrebbe raccontato di aver visto del fuoco e sentito delle voci la scorsa notte, le sue dichiarazioni sono al vaglio della magistratura. Gli inquirenti hanno perquisito la sua casa che all’apparenza è apparsa in ordine. La donna sembra non avesse nemici. (Immagini tratte da Quarto Grado).

Amici 2018 replica semifinale

Amici 2018, ospiti terza puntata del 21 aprile 2018: Rita Pavone, Loredana Berté e Francesco Gabbani

Diretta Spal - Roma

Diretta Spal – Roma: dove vedere in TV e web gratis la sfida di Serie A