in

Roma sparatoria, auto pirata non si ferma all’alt: fermati i conducenti, ecco chi sono

Roma arrestati due uomini a bordo dell’auto pirata che ieri sera non si è fermata all’alt di un posto di blocco in zona Monteverde. I due sono stati arrestati con l’accusa di tentato omicidio in concorso e resistenza a pubblico ufficiale: dopo avere ignorato lo stop dei carabinieri, infatti, hanno cercato di travolgere un militare per poi dileguarsi. All’alba di oggi i due uomini sono stati fermati dai carabinieri del Comando provinciale di Roma che davano loro la caccia dalla tarda serata di ieri.

Reagendo un carabiniere aveva aperto il fuoco per bloccarli ma ha accidentalmente colpito di striscio alla spalla madre e figlia che proprio in quel frangente temporale si trovavano a transitare in via Federico Ozanam, all’incrocio con la circonvallazione Gianicolense, a bordo di uno scooter. Le due donne fortunatamente hanno riportato ferite lievi, sono state immediatamente soccorse e al momento sono ricoverate al San Camillo di Roma.

Leggi anche: Roma: carabiniere spara ad auto che non si ferma all’alt e ferisce madre e figlia in scooter

Potrebbe interessarti anche: Renata Rapposelli news: testimonianza farmacista perde consistenza, ecco perché

Secondo quanto emerso, i fermati sarebbero due nomadi di origine napoletane, di 22 e 23 anni, con precedenti penali per truffa ed estorsioni. Rintracciata l’auto su cui viaggiavano, che è stata sequestrata. I due soggetti erano già finiti nel mirino dei carabinieri nell’ambito di un’altra indagine, identificarli quindi è stata operazione facile. I due avrebbero tentato di investire prima un carabiniere in divisa che gli ha intimato l’alt e poi un altro in borghese che ha cercato di fermarli esplodendo un colpo di arma da fuoco, che ha colpito le de ignare vittime che passavano lì in quel momento.

barbara d'urso pomeriggio 5

Grande Fratello 2018: a condurlo sarà Barbara d’Urso?

Redditi politici 2017

Redditi politici 2017: quanto guadagnano in Italia? Ecco gli ultimi dati