in ,

Roma sparatoria vicino Stazione Termini: 38enne gambizzato dopo lite

Roma sparatoria in strada all’alba di oggi, venerdì 12 gennaio: un uomo è stato gambizzato nei pressi della Stazione Termini, è accaduto intorno alle ore 5:30 in via Giolitti. Ci sarebbero dei testimoni i quali, interpellati dai carabinieri in qualità di persone informati sui fatti, avrebbero riferito di un uomo giunto sul posto che avrebbe esploso diversi colpi di pistola in strada per poi dileguarsi allontanandosi a piedi.

L’uomo ferito alle gambe è un 38enne, immediatamente soccorso e trasportato all’ospedale. Dalle prime informazioni, dunque, sembra che l’aggressore fosse a piedi. Sul posto le forze dell’ordine impegnate per effettuare tutti gli accertamenti e i rilievi del caso, recuperare i bossoli dell’arma per risalire al responsabile di quegli spari, anche attraverso l’analisi delle telecamere di videosorveglianza della zona.

Potrebbe interessarti anche: Enrico Maccari trovato morto a Milano news autopsia: no segni violenza, si cerca transessuale che ha dato allarme

Emergono in queste ore ulteriori indiscrezioni sull’accaduto: l’uomo gambizzato sarebbe un 38enne dell’Ecuador, e tra le ipotesi al vaglio dei carabinieri quella maggiormente caldeggiata è che la vittima sia stata ferita al culmine di una lite tra stranieri. I testimoni avrebbero parlato di “due spari”, ma pare che al momento di ciò non vi sia alcuna certezza poiché i bossoli non sarebbero stati ancora rinvenuti nel punto della strada in cui sono stati esplosi i colpi di pistola. L’uomo gambizzato è stato trasportato in ospedale e già dimesso con una prognosi di 20 giorni. Al momento si troverebbe al commissariato Viminale per essere ascoltato dagli inquirenti che si stanno occupando della vicenda.

 

Cervello, lo smog rallenterebbe le capacita cognitive nei bambini

Cervello: lo smog rallenterebbe le capacità cognitive dei bambini

TOR SAN LORENZO CADAVERE IN DECOMPISIZIONE

Aosta, trovati resti umani in area militare: cranio, femore e ossa, aperta un’indagine