in

Rosetta sgozzata e data alle fiamme in casa news: liti con tutti, chi la voleva morta?

Delitto Beivars news: chi ha ucciso la signora Rosetta, pensionata 72enne trovata carbonizzata all’interno della sua abitazione a Beivars, piccola frazione di Udine, lo scorso 25 gennaio. Chi le ha dato fuoco prima l’aveva aggredita accoltellandola alla gola. L’incendio, secondo la ricostruzione di chi indaga, era finalizzato a cancellare ogni traccia del delitto. Rosetta viveva isolata, nel terrore che qualcuno le facesse del male (si era addirittura rivolta per tre volte ad un prete esorcista, nella convinzione di avere il malocchio).

Nessun rapporto con i vicini di casa, la vittima quando era in casa blindava le porte e le finestre. Frequentava la chiesa e un centro di accoglienza per donne in difficoltà; diffidente, al suo killer, invece, avrebbe aperto la porta, giacché nessun segno di effrazione sarebbe stato trovato nella sua casa, scena del crimine. Anche il settimanale Giallo conferma che Rosetta negli ultimi anni aveva discusso con molti vicini di casa e addirittura interrotto i rapporti con la sorella ed il fratello. Aveva sporto diverse denunce non solo contro il fratello, secondo il quale la donna “aveva la querela facile”, ma anche contro molti vicini di casa.

Udine Rosetta sgozzata e data alle fiamme news, il fratello: “Mi minacciò con un coltello”

Il fratello Renato aveva con lei un cattivo rapporto, è lui a confermarlo a Giallo: “Con mia sorella non sono mai andato d’accordo. Quando vivevo a casa dei miei, spesso mi chiudeva fuori e non mi lasciava entrare perché diceva che tornavo tardi” – queste le sue parole – “Dopo la morte di mio padre avevo deciso di aprire una piccola attività di meccanico. Mi ero costruito un capannone e lei chiamò subito la guardia di finanza dicendo che era abusivo! Risolti quei problemi, aveva iniziato a dirmi che non potevo stare lì, che la disturbavo. Usciva in cortile, mi riempiva di parolacce di fronte ai clienti. Un giorno, dopo una litigata, lei prese un coltello da cucina e mi sferrò un colpo. Mi ferì al braccio”. Episodio, questo dell’aggressione con il coltello, di cui vi avevamo già dato notizia e che adesso trova ulteriore conferma.

rosetta uccisa a udine

Che qualcuno minacciasse Rosetta da tempo è tuttavia un dato di fatto: una croce di legno in giardino, sale grosso sparso nel cortile, mozziconi di sigaretta ritrovati nella sua proprietà, sono solo alcuni degli episodi denunciati dalla donna ai carabinieri. Per questo Rosetta aveva installato un sistema di videosorveglianza, che però non era in funzione e dunque non ha ripreso il passaggi del killer. La morte di Rosetta al momento resta un mistero: si è trattato di un tentativo di rapina finito male oppure di un delitto premeditato dal movente ancora sconosciuto?

Amici 14 anticipazioni terza puntata Serale

Gianna Nannini età, altezza, peso, vita privata, carriera: la biografia dell’ospite di Sanremo 2018

Paola Turci

Paola Turci età, altezza, peso, vita privata, amore, carriera e curiosità sulla cantante