in

Russia, incendio al centro commerciale di Kemerovo: strage di bambini, bilancio vittime drammatico

Russia incendio al centro commerciale Zimnyaya Vishnya (Winter Cherry), il drammatico bilancio parla in questi minuti di 64 vittime accertate molti tra cui numerosi bambini (forse 41). Lo ha fatto sapere il ministro per le Emergenze Vladimir Puchkov ripreso dalla agenzia Tass. Molte vittime sono bambini, rimasti imprigionati nel rogo che, si è appreso, sarebbe stato innescato dall’incauto utilizzo di un accendino proprio da parte di un bambino o forse dalle candeline di una torta di compleanno. Il centro commerciale era stato inaugurato 5 anni fa ed era una meta frequentata dalle famiglie soprattutto la domenica, per via della presenza di un cinema e diversi ristoranti. Un luogo di svago divenuto in pochi minuti una trappola mortale. Le fiamme, secondo i primi accertamenti, sono partite dal quarto piano, con il centro gremito di famiglie con bambini, e hanno distrutto un’area di circa 1.600 metri quadrati. La tragedia è avvenuta nel mall Winter Cherry di Kemerovo, città circa 3.600 chilometri a est di Mosca, in una fascia oraria in cui molte delle vittime si trovavano nei cinema del centro commerciale. Sull’episodio, rivela la Tass, è stata aperta un’inchiesta penale.

srage di bambini al centro commerciale

Sarebbero numerosi anche i dispersi. Le immagini diffuse dalle tv locali mostrano colonne di fumo nero che escono dalle finestre e persone in preda alla disperazione che nel tentativo di scampare alle fiamme saltano da finestre e cornicioni. L’incendio è stato domato dopo diverse ore, hanno fatto sapere i vigili del fuoco. E’ polemica per i sistemi di sicurezza pressoché inesistenti: secondo i testimoni infatti “i sistemi antincendio non si sono attivati, non è scattato alcun allarme” e le porte, uniche vie di fuga, si sarebbero bloccate.

Ci sarebbero già quattro persone fermate e una prima ipotesi sulle cause che hanno scatenato il devastante incendio al centro commerciale della città siberiana di Kemerovo. Un edificio altro 5 piani con poche e piccole finestre e diverse uscite di sicurezza chiuse da catene. A trasformarlo in gabbia mortale anche l’allarme antincendio fuori uso: i presenti sono rimasti intrappolati, tra cui molti bambini arrivati al centro commerciale di Kemerovo per vedere un cartone animato al cinema del secondo piano e trascorrere ore di svago nel parco giochi del terzo piano dell’edificio. Sessantaquattro i morti confermati, di cui 41 sarebbero bambini, secondo quanto riportato dalla Bbc. Bilancio che potrebbe ulteriormente aggravarsi poiché, come fanno sapere le forze di polizia russe, sarebbero decine le persone attualmente disperse.

 

fabrizio frizzi malore news

Fabrizio Frizzi funerali: camera ardente in Viale Mazzini, esequie in Piazza del Popolo

offerta di lavoro congrua

Bonus assunzioni Sud 2018: come fare domanda, requisiti e cifre per combattere la disoccupazione nel Mezzogiorno