di mbarbie1970

Ryanair: Utili Semestrali 2012 in Aumento del 10%


 

Il bilancio europeo della compagnia aerea Ryanair annuncia degli utili semestrali per il 2012 in aumento del 10% e alza le proprie previsioni per l’intero esercizio in quanto il proprio modello di business ha continuato ad attirare i clienti in un momento di difficoltà economica in tutto il continente.

Ryanair Atterraggio d'Emergenza

La compagnia aerea con sede a Dublino ha dichiarato i suoi profitti semestrali che da aprile a settembre hanno avuto un incremento più forte del previsto di circa il 10% a 596 milioni di euro, circa 775 milioni di dollari, rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Le vendite sono aumentate del 15% a 3.11 miliardi di euro, mentre le tariffe medie sono aumentate del 6%. Di conseguenza, la Ryanair ha dichiarato che l’utile per l’intero esercizio dovrebbe aggirarsi tra i 490 milioni di euro e i 520 milioni di euro, circa il 20% in più rispetto alle precedenti previsioni a causa di forti vendite durante i mesi estivi, in particolare dopo la conclusione ad agosto delle Olimpiadi di Londra. Il vettore sostiene di dover ancora registrare le perdite ottenute durante la più tranquilla seconda parte dell’anno fiscale.

Il volume dei passeggeri è cresciuto del 7%, raggiungendo un nuovo dato semestrale record di 48 milioni. La compagnia aerea sostiene in un comunicato che questo rappresenta il 12% di tutti i passeggeri sulle rotte europee. Ryanair si mantiene in stretto riserbo non rilasciando nessuna notizia sul suo ultimo tentativo di acquisire il suo principale rivale irlandese Aer Lingus, una manovra ostile che è iniziata nel 2006, ma deve ancora ottenere il sostegno da parte del governo irlandese, e dei sindacati di Aer Lingus nonchè delle autorità di regolamentazione dell’Unione Europea.Michael O'Leary Ryanair

Ma l’amministratore delegato Michael O’Leary si è detto fiducioso che l’offerta di quest’anno potrebbe essere accettata da tutte e tre le parti, perché il governo irlandese ha bisogno di vendere i beni come parte dei suoi sforzi per emergere da un piano di salvataggio internazionale. Ryanair è la più grande azionista di Aer Lingus con una quota del 30%, e mentre il governo possiede il 25%, un’altra percentuale di poco superiore al 10% è in mano ai dipendenti Aer Lingus. “Ryanair è determinata a esplorare tutte le opzioni commerciali per affrontare ogni competizione riguardante l’Unione Europea, al fine di ottenere l’approvazione per la sua proposta di fusione,” conclude la sua dichiarazione l’amministratore delegato Michael O’Leary.

(foto: @Drewsky2112 – flickr.com, @wrinkled weasel’s world)

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALE

wickedin lavoro