in ,

Saldi 2017 gennaio: date, come acquistare a prezzi scontatissimi ed evitare truffe

Saldi 2017 gennaio date: la novità della partenza degli sconti uguale in tutta Italia

Ancora qualche giorno di festa, poi per i commercianti arriverà un periodo molto pieno: da gennaio infatti si parte con i saldi 2017 del periodo invernale. Tutta la merce della collezione Autunno Inverno 2016-2017 rimasta in magazzino infatti arriverà nei negozi in sconto per circa due mesi. La novità dei saldi invernali 2017 è certamente la partenza con data unica in tutta Italia: tutte le Regioni italiane infatti si sono accordate per il via agli sconti nella data di giovedì 5 gennaio 2017, ovvero l’ultimo giorno feriale prima dell’Epifania. Proprio l’ultimo weekend delle vacanze di Natale quindi sarà il primo dei saldi 2017 e i commercianti si stanno già preparando per l’occasione.

Gli sconti su capi d’abbigliamento, accessori, scarpe e borse, ma anche complementi per la casa e molto altro continueranno per circa due mesi, ma diverse sono le date scelte dalle Regioni per la fine dei saldi 2017. Ad ogni modo i prezzi ribassati perdureranno fintanto che i negozi avranno merce da mettere in negozio.

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci anche sulla pagina Facebook URBAN DONNA!

Saldi 2017 gennaio: fare shopping scontato evitando le truffe, ecco come fare

I saldi sono certamente sempre un’occasione per fare buoni affari e magari riuscire ad acquistare quei capi un po’ più costosi che a prezzo pieno non è possibile comprare. Molto spesso però si rischia di incappare in truffe e finti sconti e per questo motivo, per fare veri affari e non farsi raggirare, è fondamentale prestare molta attenzione. A tal proposito l’Intesa dei Consumatori (che riunisce Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori) ha stilato un decalogo per non correre rischi durante il periodo dei saldi 2017 di gennaio ma che va bene sempre.

Ecco quindi le dieci regole d’oro da tenere bene a mente durante il periodo degli sconti. 1- Conservare sempre lo scontrino, non è vero che i capi in svendita non si possono sostituire; 2- Le vendite devono essere realmente di fine stagione e non fondi di magazzino; 3- Sfruttare i saldi nei negozi che si conoscono e andare a vedere il prezzo della merce prima dell’inizio degli sconti per appurare che il deprezzamento sia reale; 4- Diffidare dalle vetrine che, coperte di cartelloni, non permettono di vedere la merce; 5- Attenzione agli sconti: sul cartellino ci deve essere il prezzo pieno, la percentuale di sconto e il prezzo del periodo dei saldi; 6- La prova dei capi è a discrezione del negoziante ma è meglio diffidare da chi non lo permette; 7- Non fermarsi al primo negozio, confrontare i prezzi in diversi esercizi; 8- Attenzione alle nuove collezioni piazzate insieme alla merce in saldo ma non in sconto; 9- Accertatevi dei metodi di pagamento: se all’ingresso del negozio ci sono gli adesivi di bancomat e carta di credito il commerciante è obbligato ad accettarle; 10- Se pensate di aver preso una fregatura, rivolgetevi alle associazioni dei consumatori che potranno aiutarvi.

Saldi 2017 gennaio: le previsioni di spesa degli italiani

Insomma a brevissimo gli italiani potranno, dopo il successo di novembre del Black Friday, acquistare ancora una volta a prezzi scontati grazie ai saldi 2017 di gennaio. Quanto potrebbero spendere quest’anno? Secondo le previsioni dell’Adoc (Associazione difesa orientamento consumatori) la spesa si dovrebbe attestare sui 250 euro a famiglia, un budget più basso rispetto ai 346 euro dello scorso anno. Gli acquisti è stimabile si concentreranno soprattutto nell’ultimo periodo delle promozioni, quando dovrebbero salire fino al 70-80%.

Pensioni 2018 quattordicesima

Pensioni 2017 news: pensione di garanzia, il sindacato chiede la fase due della riforma

Baustelle Amanda Lear Testo: il nuovo singolo della band che anticipa l’ultimo lavoro discografico